Vanja Milinkovic-Savic, punizione letale: Di Sarno si supera per parare / VIDEO

4

Sul proprio profilo Instagram, il portiere del Torino si diletta nel tiro delle punizioni, che come noto batte con violenza: Milinkovic-Savic mette alla prova il preparatore Paolo Di Sarno

Un bel fuoriprogramma al termine dell’allenamento. Protagonisti: Vanja Milinkovic-Savic e il preparatore dei portieri del Torino, Paolo Di Sarno. Ma l’estremo difensore granata, vice di Salvatore Sirigu, dismette i panni di portiere per indossare quello di attaccante. O meglio, di battitore di punizioni. Già in Torino-Carpi, il giocatore aveva dato un saggio della sua bravura, con un tiro violentissimo che si era stampato sulla traversa, davanti al pubblico del “Grande Torino”. Ora ha bissato, ma al Filadelfia, durante l’allenamento pomeridiano a porte chiuse. Ma questo non gli ha impedito di riprodurre il tutto.

Milinkovic-Savic: punizione letale al Filadelfia. Il preparatore Di Sarno si supera per parare

Ecco che quindi Vanja Milinkovic-Savic ha voluto mettere alla prova il suo preparatore. Con una sagoma posta al limite dell’area, dalla trequarti il giocatore ha lasciato partire un bolide su cui il preparatore Di Sarno ha dovuto superarsi per parare. Una botta violentissima, di quelle che già ha mostrato di saper fare, anche in partita. E chissà che in futuro questa sua dote non possa essere davvero preziosa. Magari giocando una volta da titolare.

più nuovi più vecchi
Notificami
carlo (Tifoso del Toro, quello che si chiamava Toro: non l'ex Toro di oggi, inneggiato dalla Redazione di poliestere di Agnelli & Cairo)
Utente
carlo (Tifoso del Toro, quello che si chiamava Toro: non l'ex Toro di oggi, inneggiato dalla Redazione di poliestere di Agnelli & Cairo)

Non conosco l’origine della Gang del Bosco, ma inizialmente pensavo che fosse per inoltrarsi di nascosto, o in elicottero, o con buche sotterranee, al Fila.

Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

Grazie per questo magnifico reportage da quel luogo che, per i Tifosi, è diventato uno spazio inavvicinabile e più facilmente raggiungibile qualora venissimo paracatutati da un elicottero.
Domani, magari, potreste farci vedere come sono fatte le righe del campo o le bandierine: potremmo iniziare a farci un’idea.

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

commento…che si commenta da solo..chi vuol capire capisca.

GranataDentro
Ospite
GranataDentro

stavlta sono stradaccordo con te