Toro-Pisa è il big match di chi vuole convincere Mihajlovic

di Francesco Vittonetto - 28 Novembre 2016

Il turnover del tecnico in Coppa Italia diventa opportunità da non sprecare per i granata che finora hanno giocato meno

Il campo torna subito a chiamare il Toro. Domani sera alle 21 al “Grande Torino” arriverà il Pisa, per la gara valida per il quarto turno eliminatorio di Coppa Italia. La sfida contro un avversario di categoria inferiore e la necessità di risparmiare preziose energie per il campionato porteranno Sinisa Mihajlovic a dare un volto nuovo agli undici di partenza. E’ stato lo stesso tecnico serbo a dichiararlo dopo la vittoria sul Chievo: “Avendo 22 titolari e non 11 ci sarà la possibilità di vedere anche chi ha giocato meno”. Dichiarazioni che dimostrano la volontà di dare completa fiducia a tutti i componenti della rosa granata. Il crescente affiatamento e l’affinamento delle manovre di gioco hanno portato il Toro a presentarsi agli ultimi impegni con formazioni sempre meno varie. Gli undici di partenza si sono via via delineati escludendo, al netto di squalifiche o infortuni, cambiamenti radicali. L’occasione infrasettimanale giunge ora propizia.

In attesa di una chance è certamente Arlind Ajeti: poche settimane fa il rientro a pieno regime dopo i ripetuti stop fisici e contro il Pisa salgono concretamente le possibilità di vederlo sul rettangolo verde, per quello che potrebbe essere il suo esordio ufficiale in maglia granata.

Desiderosi di riassaggiare il prato del “Grande Torino” sono anche Bovo, Moretti e Padelli. I tre esperti granata, che con professionalità hanno saputo accettare un ruolo da comprimari, desiderano mettersi nuovamente in gioco. Lo stesso dicasi per Lorenzo De Silvestri, pronto a far rifiatare l’ottimo Zappacosta delle ultime settimane. Acquah e Obi sfidano Benassi e Baselli per due posti a centrocampo, mentre occasione sarà per Sasa Lukic. Il giovane serbo ha la piena fiducia di Mihajlovic, dimostrata dagli spezzoni concessi in campionato: contro il Pisa probabile un’occasione dal primo minuto.

Cenno finale per l’attacco. Boyè, Martinez e Maxi Lopez (con Aramu più defilato) scalpitano e insidiano Ljajic, Belotti e Iago Falque: potrebbe essere l’occasione per il trio che in campionato fa fatica ad insidiare i titolari.

più nuovi più vecchi
Notificami
ToroBrooklyn
Utente
ToroBrooklyn

Secondo me quest’anno sarebbe un errore decidere a priori che la Coppa Italia è secondaria al campionato. Un pò perché il Toro ha dimostrato di essere in grado di giocarsela con chiunque e non mi sembra che vincere un torneo ad eliminazione diretta sia un sogno poi così proibito, e… Leggi il resto »

mi piace la bionda
Utente
mi piace la bionda

quoto la formazione fatta precedentemente da @tanaka: Padelli. De Silvestri-Ajeti-Bovo-Moretti. Acquah-Lukic-Baselli Boyè-Maxi Lopez-Martinez non è questione di sottovalutare o far giocare le “riserve” se questi al posto di sedersi in panca vogliono “prendersi” il TORO devono dimostrarlo con i fatti. parlo in special modo dei vari de silvestri, baselli, lukic,… Leggi il resto »

abc1960
Utente
abc1960

io volevo guardarla su raisport ma ‘idea di rivedere padelli in porta mi angoscia …………….