Vigorito: “Il Torino potrebbe trovare le energie per fare la partita della vita, spero che la Lazio faccia la stessa cosa”

Il presidente del Benevento Oreste Vigorito dopo il match Benevento-Crotone, terminato 1-1, è intervenuto ai microfoni di Offside dichiarando: “Ho parlato con la squadra. Gli umori sono quelli di come se fosse caduto il mondo, ma dimentichiamo che c’è un’altra possibilità. I funerali non ci sono ancora in casa Benevento. Abbiamo dato solo una possibilità in più al Torino che ha due risultati su tre contro la Lazio. Al di là di questo, la squadra è stata fermata. Sono stati sospesi tutti i permessi. Aspetteremo il risultato dell’Olimpico. In caso di vittoria della Lazio, il team manager Cilento organizzerà un ritiro da mercoledì. Coloro che se la sentono di giocare verranno a Torino, altrimenti chi avrà un piccolo fastidio psicologico o fisico resterà a Benevento. Sono decisioni che prenderemo da qui a 48 ore. Come ho già spiegato ai tifosi, che ancora una volta mi hanno dato tutto il loro affetto, c’è ancora qualcosa da fare. Avremo modo di analizzare le responsabilità, comprese le mie”.

Vigorito: “Il Torino potrebbe fare la partita della vita”

Ma Vigorito si è detto soprattutto preoccupata della partita di domani tra la Lazio e il Torino, perché dopo il pareggio tra il Benevento e il Crotone ai granata basterà un punto per raggiungere l’aritmetica salvezza: “Preferisco non pensare alla partita di martedì tra Lazio e Torino. Mi preoccupo dell’atteggiamento dei capitolini, perché il Torino potrebbe trovare le energie per fare la gara della vita. Spero che la Lazio faccia la stessa cosa. Spero che i biancocelesti siano gli stessi che abbiano giocato contro di noi. La mancata vittoria ci mette nella condizione più difficile. Facciamo la riflessione che probabilmente il Torino, che sarà chiamato a fare risultato a Roma, probabilmente sarà pressato di più. Preferisco pensare che, qualora ci giocheremo tutto domenica prossima, ci saranno dei calciatori pronti a tutto”. 

Vigorito: “Se giocatori e staff non saranno pronti a Torino manderò la Primavera”

Infine in merito alla partita Torino-Benevento nell’ultima giornata di campionato il presidente dei sanniti ha affermato: “Se vedo che la squadra o lo staff non sono nelle condizioni di giocarla, ci manderò la Primavera. Mercoledì mattina vedremo chi guarderà negli occhi il presidente o meno. Ho chiesto alla tifoseria di essere realista. Vincere con il Crotone ci avrebbe dato una chance in più. Vediamo se riusciamo a tirare per la coda questo benedetto campionato. Non so se la squadra ha dato tutto o se aveva solo questo da dare. I test settimanali, la coesione, il rapporto tra tutte le parti meritava prestazioni diverse. Questa piazza va rispettata e ringraziata per il modo in cui si è comportata quest’anno, così come la stampa. La società ha operato in buonafede nel rispetto della parola insieme“.

Oreste Vigorito, presidente del Benevento
Oreste Vigorito, presidente del Benevento
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-05-2021


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Sir Joe
Sir Joe
5 mesi fa

Condivido il suo pensiero equilibrato, sa che la colpa è della squadra ma non si è lasciato andare ad accusarli nè a mettere le mani avanti sul recupero di domani, immagino la falsità sel nostro prode a parti invertite……sono stvasicuvo nella lealtà spovtiva dei giocatovi della Lazio, quindi…bene,divei tutto bene… Leggi il resto »

ardi06
ardi06
5 mesi fa

Intanto lotito non va d’accordo con cairo e va già bene se non darà un premio alla squadra per batterci, inoltre c’è il piccolo conflitto d’interessi a nostro discapito per cui l’allenatore della lazio è il fratello di quello del benevento. Inoltre glik andava espulso ma questo vigorito se lo… Leggi il resto »

Ultrà
Ultrà
5 mesi fa

Invece di preoccuparsi di non essere riuscito a battere il Crotone in 10…pensa ai laziali? Questa sarebbe la Serie A?

Gli scontri tra Cairo e Lotito, i processi: Lazio-Torino è la partita dei veleni

Linetty, la stagione in ombra non lo esclude dall’Europeo: è tra i convocati della Polonia