Il centrocampista del Torino passa alla Pro Vercelli, ma si allenerà con Longo dopo la sfida con l’Atalanta: resta per aiutare il gruppo di Mihajlovic

Il suo trasferimento è cosa fatta, e per la Pro Vercelli è un colpo di mercato. Giuseppe Vives passa alle Bianche Casacche dopo cinque anni e mezzo di Torino: dalla B fino all’Europa League, l’ex Lecce è uno dei simboli della rinascita granata targata Ventura, rimasto alla corte di Mihajlovic come chioccia e uomo spogliatoio, prima di chiudere la carriera da calciatore. Questa, inizialmente, era la sua idea estiva; ma il calcio, si sa, è foriero di sorprese, e al centrocampista è stata presentata una sfida.

A chiamarlo è stato Moreno Longo, che conosce da tempo Vives e che pensa possa dare una grande mano al gruppo, alla conquista della salvezza. E dopo lunga trattativa (anche per trovare la quadratura economica, dettaglio tutt’altro che semplice) la trattativa è andata in porto. Le firme sono state apposte sui contratti, ma questi non sono stati depositati in Lega Calcio. Perché? Ed è qui che viene l’aspetto più interessante. Più bello. Forse, più romantico.

Vives
CAMPO, 21.8.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 1.a giornata di Serie A, MILAN-TORINO, nella foto: Giuseppe Vives

Vives comincerà la sua nuova avventura soltanto lunedì prossimo, per sua precisa richiesta. Il centrocampista ha infatti avanzato la proposta, accolta da tutte le parti, di restare insieme con i suoi quasi ex compagni del Torino fino al termine della partita contro l’Atalanta, per sostenere i compagni attesi da una sfida molto importante per mantenere vivo anche solo un barlume di speranza sulla qualificazione all’Europa League. Un gesto particolarmente apprezzato da tutti: Mihajlovic, Longo, le due dirigenze e, ovviamente, i compagni granata. Una dimostrazione di affetto e attaccamento che non passano inosservati e che fanno chiudere in bellezza un’esperienza densa di emozioni e di soddisfazioni professionali.


114 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
luca
luca
5 anni fa

Grande. Sempre stato un esempio.grazie x tutto

SpakkaLaGobbaA.K.A.NonCariateci-ilFila
SpakkaLaGobbaA.K.A.NonCariateci-ilFila
5 anni fa

Bellissimo gesto ???

rimbaud
rimbaud
5 anni fa

Le squadre si costruiscono attorno agli uomini. Uomini come lui e Moretti. Una squadra modesta è andata a vincere al san Mames, una squadra che però aveva tanto cuore e Vives è stato uno dei migliori. Umanamente sbagliatissima la sua cessione, aveva tanto da dare allo spogliatoio, Miha sotto questo… Leggi il resto »

Torino, buone notizie per Mihajlovic: Castan in gruppo

Sisport, rifinitura pomeridiana per il Toro