Il trequartista croato racconta i motivi che lo hanno spinto a scegliere il Toro, nell’intervista rilasciata al canale ufficiale

Oltre ad Aleksej Miranchuk, quest’oggi il Torino ha presentato un altro nuovo acquisto per la trequarti. Stiamo parlando di Nikola Vlasic, arrivato in prestito dal West Ham, dopo una sola stagione in Premier League. Il nazionale croato andrà molto probabilmente a occupare il versante mancino della trequarti, innescando un ballottaggio con lo sprizzante Radonjic. Non è però il momento per discutere di campo. Vlasic quest’oggi, così come ha fatto in precedenza Miranchuk, ha rilasciato le prime dichiarazioni da giocatore granata a Torino Channel. “Sono felice di essere in questo grande club e non vedo l’ora di conoscere la squadra e allenarmi con i compagni per raggiungere nuovi traguardi insieme”, ha detto per rompere il ghiaccio. Più avanti ha spiegato i motivi per cui ha scelto questa nuova esperienza “Sia giocare in un campionato come la Serie A, ma anche in un club emozionante come il Toro con un grandissimo allenatore. Alla fine erano tutti pezzi del puzzle che ho messo insieme e quindi penso di aver fatto la scelta giusta per me”. Juric dunque è stato un fattore che lo ha portato a sposare il Toro. I due sono concittadini e c’è un buon feeling “Lui è un grandissimo allenatore. Tutti in Croazia lo rispettano e lo conoscono bene. Poi siamo anche della stessa città e quindi c’è anche una connessione bella fra di noi”.

Vlasic: “Lavoro duramente. In campo do il 100%”

Chiaramente il Toro è una buona opportunità anche per riacquisire minuti nelle gambe in vista del Mondiale, a cui lui parteciperà con la selezione croata: “La Croazia invece ha un’ottima squadra. Io, personalmente, è da 4 anni che faccio parte della nazionale. Spero naturalmente di essere convocato per il Mondiale. Questo però sarà possibile solo se faccio bene con il Toro”. Per Vlasic è il luogo ideale per il suo modo di vedere il calcio “Sono una persona che lavora duramente. Mi piace allenarmi molto. In campo do sempre il 100% e quella penso che sia la cosa più importante. So che il Toro è un club in cui bisogna dare tutto e faccio esattamente questo”. Infine, Vlasic spiega il perché della scelta del numero 16 come numero di maglia “Ho scelto il numero 16. Mi piaceva l’8 ma era già occupato, quindi 8 per 2 fa 16, quindi l’ho scelto per questo. Poi mi piace anche come sta sulla mia schiena”.

Vlasic, Instagram
Vlasic, Instagram
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-08-2022


27 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AB9
AB9
1 mese fa

Beh comunque anche Verdi,Izzo e Zenigata danno tutto, ma proprio tutto…………!!

policano68
policano68
1 mese fa

Sorvoliamo sulle dichiarazione di circostanza. Sono molto contento che sia venuto un giocatore di livello e con esperienza internazionale nonostante la sua giovane età. Benevenuto, suda, lotta e corri e magari gonfia anche la rete che non fa mai male. Forza Toro

granatadellabassa
granatadellabassa
1 mese fa

“Al Toro si dà tutto”. Invece altrove cazzeggiano. Ma si rendono conto delle banalità che dicono?

toro e basta
toro e basta
1 mese fa

Gliele scrivono…
Non è farina del suo sacco
Vanno bene per qualsiasi squadra

T9
T9
1 mese fa
Reply to  toro e basta

Tu invece, purtroppo, ti scrivi i testi da solo.

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  T9

🤣😂🤣

Jones
Jones
1 mese fa

va beh qualcosa devono dire magari suggerite

Robilant1959!
Robilant1959!
1 mese fa

Se incontrava Lucignolo invece di Juric,finiva nel paese dei balocchi

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!

Ha incontrato David Moyes e al paese dei balocchi ci e’ finito lo stesso. Adesso, novello Pinocchio, sta cercando di guarire dalla asinite. Speriamo ci riesca. Se lo merita.

Miranchuk parla da granata: “Juric simile a Gasp. Non vedo l’ora di iniziare”

Torino, Juric torna a parlare: domani la conferenza stampa