Vojvoda segna e ripaga Nicola della fiducia: i suoi miglioramenti aiutano il Toro e salvano il mercato estivo di Vagnati

Nicola lo sceglie spiazzando le aspettative di tutti e mandandolo in campo in quella che, probabilmente, è la partita più delicata di quest’ultimo periodo, lui, Vojvoda, non solo non tradisce la fiducia ma la ripaga regalando al Toro il gol vittoria. Certo, il capolavoro vero è l’azione di Ansaldi ma alla fine quello che conta realmente sono i tre punti. Con buona pace di criticoni e detrattori. Sì, perchè se alla vigilia di Torino-Parma qualcuno avesse parlato dell’opzione Vojvoda al posto di Singo probabilmente in molti avrebbero pensato ad una follia. O, quanto meno, ad un azzardo.

“Quando gioco, voglio fare il meglio”

E invece, in campo il giocatore non solo segna ma conferma ancora una volta che la fiducia di Nicola è ben riposta. Certo, la strada è ancora lunga ma in una stagione con più ombre che luci per tutta la squadra, sentire sulla propria pelle la fiducia del tecnico è certamente la chiave per convincersi di poter realmente essere decisivo, anche quando le gerarchie non ti sorridono. Ad inizio stagione aveva fatto ben sperare società, squadra e tifosi poi la poca continuità di gioco lo aveva messo in ombra, facendolo pian piano scendere proprio nelle gerarchie di Giampaolo.

Il cambio tecnico in panchina e la sfortuna di Singo, colpito da Covid e infortuni, gli hanno però offerto una seconda chance che il giocatore sta sfruttando a dovere. I miglioramenti in fase difensiva si sono visti e adesso anche in chiave offensiva sta cominciando a dare i suoi frutti. E a fine partita, anche le parole del giovane terzino confermano la voglia di dimostrare il proprio valore: “Questa sera ho segnato il mio primo in Serie A e sono contento. Dobbiamo lottare fino alla fine, sono molto contento che abbiamo vintoQuesta stagione non è stata facile perchè è il mio primo anno in Serie A. Abbiamo cambiato l’allenatore e altre cose. Quando gioco, voglio fare il meglio”. 

Vojvoda, l’acquisto che salva Vagnati

Fare il meglio: l’obiettivo che potrebbe regalare, non tanto al Toro (addossargli questa responsabilità sarebbe ingiusto) quanto al ds Vagnati una sorta di salvezza. Mentre i suoi illustri compagni, arrivati come lui nel mercato estivo (da Murru a Rodriguez ma anche Linetty, Gojak e Bonazzoli), sono praticamente scomparsi dai radar senza dare segnali di ripresa alcuna, Vojvoda è l’unico che sta sfruttando, e bene, le occasioni offerte da Nicola. Senza far rimpiangere l’investimento che il Torino ha fatto per portarlo nel capoluogo piemontese. Un investimento, come avevamo raccontato, che pesa e non poco sul bilancio granata: con Linetty, infatti, proprio il terzino è uno degli acquisti più onerosi del mercato di Vagnati (5,2 milioni). Un mercato che adesso, proprio grazie ai miglioramenti del belga può essere considerato un po’ meno fallimentare.

Mergim Vojvoda
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 06-05-2021


16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa
4 mesi fa

Riguardo al mercato di Vagnati credo che il fallimento sia stato nel pensare ad un progetto con Gianpaolo ben sapendo che non avevi i giocatori giusti e sapendo che non potevi comprarli. I giocatori acquistati? Naufragati in un progetto che faceva acqua da tutte le parti. Ma non credo siano… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Troposfera Granata
4 mesi fa

Rodriguez è costato poco ma ha un ingaggio alto.

granatadellabassa
granatadellabassa
4 mesi fa

Vojvoda ha sempre dato la sensazione di essere un buon terzino. Ha perso il posto per meriti altrui e non per demeriti propri, oltre ad essere stato penalizzato dal covid prima e dell’infortunio alla spalla poi. E non dimentichiamo che è al primo anno in Italia. Non vedo nessun azzardo… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
4 mesi fa

Vojvoda ? Ha messo dentro una palla importante, e di questo ha grande merito. Il calciatore invece, per cosa visto finora per me non è da serie A. A mio parere non è pronto per la categoria, il fatto che sia molto giovane è dalla sua, ,ma se ci salveremo… Leggi il resto »

Verdi, Mandragora: tocca di nuovo a voi

Stadio “Grande Torino”, parla Finardi: “Il Toro vuole farsene carico”