Duvan Zapata al Torino è al top della forma: il dato sui suoi tocchi in area avversaria conferma il suo stato

Nel Torino c’è un trascinatore ed è Duvan Zapata. Anche quando non segna, gioca bene, si sacrifica e si prende la squadra sulle spalle. La sua voglia di fare bene e di portare in alto il Toro non ha eguali. C’è un dato che conferma il suo ottimo stato di forma: è il calciatore in Serie A con più tocchi in area avversaria. Pericolo costante, gioca spesso in area avversaria. Il suo fisico possente lo aiuta, soprattutto in fase offensiva. Anche in fase difensiva però, non si tira mai indietro. La sua media, in 90 minuti, è di 6.55 tocchi a partita. La percentuale è del 92%. Nessuno come lui nel massimo campionato italiano. Inoltre, è il miglior marcatore nella rosa del Toro. Il numero 91 vive per il gol.

Un ritorno in Nazionale meritato

In Serie A, al Toro, 25 partite condite da 8 gol e 3 assist. Questi numeri, hanno permesso al classe 1991, di essere convocato in Nazionale colombiana. Per anni è stato una colonna anche lì, poi il calo con l’Atalanta e la Nazionale persa. Solo grazie al Toro, ha ritrovato la sua selezione. Oltre a Juric, adesso anche l’argentino Nestor Lorenzo potrà contare su di lui.

Juric lo adora

Juric adora il suo attaccante, che fa coppia con Sanabria. Ha sempre detto parole al miele per lui. Prima di Napoli-Torino, ha detto: “Non ho mai avuto un giocatore come Zapata. Sta facendo benissimo e non influisce su Sanabria”. Da quando è arrivato, è sempre stato titolare. I tifosi lo adorano e ha portato entusiasmo al Toro. Adesso il colombiano punta l’Udinese: i friulani sono una delle sue vittime preferite in Serie A. Inoltre, si tratta di una squadra in cui ha giocato in passato.

Duvan Zapata
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 14-03-2024


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ivan Groznyj (El Terrible)

Eh, ma gioca all’ala.

Charlie66
29 giorni fa

ala grande (alla jordan)

Ivan Groznyj (El Terrible)
Reply to  Charlie66

🤣🤣

thethaiman
29 giorni fa

Hihihihi infatti.

Inzaghi, Dionisi e Sarri graziati dal Torino. C’è da mangiarsi le mani

Verso l’Udinese: Ricci torna dalla squalifica e si candida