L’arrivo di Davide Nicola al Toro potrebbe offrire a Zaza un’altra chance: nl 3-5-2 potrebbe tornare a fare coppia con Andrea Belotti

Il Toro cambia a stagione in corso per il secondo anno di fila e per la seconda volta c’è chi, come Zaza, spera che la svolta societaria possa sorridere anche a lui. Ovviamente mercato permettendo. Ma andiamo per gradi. Anche in questa stagione l’attaccante non è riuscito a strappare consensi né a ritagliarsi un posto fisso al fianco del Gallo. Pochi i gol all’attivo (2 in 11 gare), pochi i segnali che il suo rendimento potesse davvero subire un’impennata. Insomma, quanto basta per spalancare le porte del mercato davanti all’ex Sassuolo che resta di fatto uno dei profili in uscita, per il quale i granata stanno cercando una sistemazione. O almeno questa era la situazione fino a domenica. Ora, l’arrivo di Davide Nicola potrebbe cambiare le carte in tavola e offrire a Simone Zaza l’ennesima chance.

Nicola, il 3-5-2 per rilanciare (anche) Zaza

Il cambio di guida tecnica, infatti, potrebbe permettere all’attaccante di giocarsi ancora qualche carta residua cercando di dare al “nuovo” Torino quell’aiuto che fin ora, almeno da parte sua, non è ancora arrivato. O per lo meno non come ci si aspettava da un giocatore con le sue qualità. E c’è da chiedersi perchè con Nicola dovrebbe essere diverso. Domanda, ovviamente, più che lecita: basta guardare come i ribaltoni passati (prima Mazzarri e poi Longo) non abbiano di fatto portato a nessun particolare cambiamento nel suo rendimento.

Tuttavia, davanti al lucano si apre adesso uno spiraglio che sarebbe un reato non sfruttare, almeno da parte sua. Con Nicola abituato ad adattarsi alle realtà in cui arriva, spesso in corso d’opera, pensare che possa proseguire con il 3-5-2 anche al Toro è quasi scontato (ne abbiamo parlato qui). Una scelta che in passato, basta pensare al caso Genoa, ha portato quasi sempre il tecnico ad affidarsi a due prime punte, a due “attaccanti di peso”, per così dire, che potessero farsi carico della squadra.

Cercasi spalla per Belotti

Con il Grifone, in campo si sono alternati nomi quali Pinamonti, Sanabria, Pandev o Destro: attaccanti che con Nicola hanno saputo ricambiare la fiducia trascinando i liguri verso la salvezza. Al Toro, però di alternative Nicola ne avrà decisamente di meno: Verdi non è di fatto il giocatore adatto a ricoprire il ruolo e fino ad oggi Bonazzoli non ha saputo dare alcuna certezza.

Al fianco di Belotti, unico vero intoccabile nel reparto avanzato che Nicola sta per ereditare, Zaza potrebbe ritrovarsi ad avere tra le mani la chance perfetta per risollevare il suo nome e le sue sorti. Cercando di costruire quella coppia tanto chiacchierata nei mesi passati con il Gallo. A patto, però, che questa volta Zaza sfrutti davvero le possibilità che Nicola potrebbe offrirgli e ripaghi il tecnico con gol e risultati. O l’epilogo, anche questa volta, sarà il medesimo.

Belotti e Zaza
Belotti e Zaza
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-01-2021


26 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
michelebrillada
michelebrillada (@michelebrillada)
10 mesi fa

io penso che nemmeno la buonanima di dogliotti fenomeno professore cardiochirurgo potrebbe salvare zaza,e verdi spero che entrambi vadano via quanto prima possibile

odix77
odix77 (@odix77)
10 mesi fa

trovo più inutile verdi di zaza , nel senso dovessi scegliere chi cedere dei due…. perchè cederli entrambi è impossibile….

Ivan Groznyj (El Terrible)
Ivan Groznyj (El Terrible) (@el-terrible)
10 mesi fa

Ma ancora al rilancio di zazzà pensiamo? Io penserei al lancio, dalla finestra, altro che rilancio.
Non funzionano nel 3-5-2 insieme, pesta solo i piedi al Gallo, mi sembra che due anni di tentativi facciano una prova.
Che poi zazzà non funziona manco da solo.

Torino, Giampaolo esonerato: è UFFICIALE

Torino, Davide Nicola è il nuovo allenatore: è UFFICIALE