Uefa, Ceferin si scaglia contro il Var e sulla regola del fuorigioco

Uefa, Ceferin: “Fuorigioco? Serve tolleranza di 10-20 centimetri”

di Andrea Flora - 5 Dicembre 2019

Il numero uno del Uefa Ceferin non gradisce il VAR e in modo particolare la regola del fuorigioco che secondo lui dovrebbe essere cambiata inserendo una tolleranza

Il presidente dell’Uefa, Aleksander Ceferin, si è scagliato contro il VAR definendolo un “casino”. Sul Daily Mirror il numero uno del massimo organismo calcistico europeo ha lanciato un vero e proprio attacco alla tecnologia utilizzata sui campi da calcio dei maggiori campionati europei e da quest’anno in Champions League, mentre in Europa League ancora nulla. L’Uefa infatti, al contrario della Fifa, era molto più scettica sull’utilizzo e ha permesso solo alla massima competizione europea di utilizzarlo già dai gironi. Ceferin ha poi dichiarato: “Di questi tempi, rischi di essere in fuorigioco se hai il naso lungo”, un affondo al Var che è poi proseguito: “Non credo che la tolleranza di uno o due centimetri per il fuorigioco sia sufficiente. Proporremo un cambiamento all’IFAB”, e propone “una tolleranza di 10-20 centimetri”.

Caferin: “Cos’è un fallo intenzionale? Arbitri non sono psichiatri”

Il presidente dell’Uefa si è poi scagliato sul fallo di mano, che considera una delle più complicate e discusse decisioni da prendere: “Abbiamo avuto un incontro in UEFA due settimane fa con i migliori allenatori: c’erano Klopp, Guardiola, Allegri, Ancelotti, Zidane – racconta Ceferin -. Il designatore Rosetti ha mostrato un fallo di mano, chiedendo loro se fosse sanzionabile o meno. La metà di loro ha detto di sì. l’altra no”.

Ceferin ha poi proseguito dicendo: “Ditemi come può essere chiaro il regolamento. Non sappiamo nulla! Come si fa a definire un fallo intenzionale? L’arbitro non è uno psichiatra in grado di sapere se hai fatto una cosa di proposito o no“.

“In Italia gli arbitri controllano il Var per mezz’ora”

Per quanto riguarda invece l’utilizzo del VAR, che cambia da un paese all’altro, Ceferin ha detto: “Alcuni arbitri in Inghilterra non controllano nemmeno. In Italia controllano per mezz’ora. Insomma, è un casino”.

Il numero uno dell’Uefa però concludendo ha fatto un passo indietro dichiarando: “Personalmente non sono mai stato un grande fan del Var, ma se dicessimo che non la useremo più verremmo uccisi. Agli Europei dobbiamo usarlo perché altrimenti tutte le squadre si lamenterebbero in caso di errore nei loro confronti”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Ma sì, facciamo un metro tondo tondo e non se ne parli più.
Così bimbominkia gobbo ci entra per orizzontale.

GD (attenti: gli 0.3ini come i black bloc tra i delusi/arrabbiati)
Utente
GD (attenti: gli 0.3ini come i black bloc tra i delusi/arrabbiati)

EBBENE SI caro. la VAR la vogliamo eccome. perchè per quanto venga usata male, certe schifezze nonpossono piu passare inosservate e se buffon tira fuori il pallone che è entrato in porta di 40 cm, la VAR perquanto usata ad personam è obbligata a intervenire prima no. e …scudetto alla… Leggi il resto »