Ajeti blocca il calciomercato, il Torino vuole altri rinforzi in difesa - Toro.it

Ajeti blocca il calciomercato, il Torino vuole altri rinforzi in difesa

di Valentino Della Casa - 20 Gennaio 2017

Mancano le proposte per l’albanese, che vorrebbe una squadra nella quale poter giocare. Il Torino è disposto a cederlo anche definitivamente

Oggetto misterioso? Può darsi. Certamente la sua esperienza al Torino non è andata come Arlind Ajeti avrebbe voluto: arrivato a sorpresa come primo acquisto del calciomercato estivo (venne preso di corsa da Petrachi, vista la mancanza di alternative in un reparto che di lì a pochissimo avrebbe perso Glik), il giocatore ex Frosinone si è ritrovato prima infortunato, poi ai margini di una rosa che nella difesa e nella fase difensiva ha riscontrato diverse criticità. L’unica occasione contro il Pisa, in Coppa Italia, è stato un test troppo poco probante per poter valutare se, davvero, in questo Toro Ajeti può stare o meno. O meglio, la decisione di Mihajlovic sembra piuttosto chiara: una bocciatura se non definitiva, quanto meno parziale. Tanto che il classe ’93 sta cercando da tempo una nuova sistemazione, che il Torino potrebbe anche concedere a titolo definitivo, se arrivasse l’offerta giusta.

Il problema è proprio questo, però: l’offerta non arriva. Qualche sondaggio dalla B, qualcosa dal resto dell’Europa, ma niente di concreto. La sensazione è che saranno le ultime ore della sessione di gennaio a stabilire il suo futuro, quando, nella frenesia dei minuti che precedono il gong conclusivo, potrà arrivare la classica proposta che mai ci si sarebbe aspettati. Ajeti aspetta, ma la sua mancata partenza blocca eventuali nuovi arrivi. Per questo Cairo, poco tempo fa, disse checon Carlao potremmo anche essere a posto così“: cique centrali per due posti sono il numero giusto, anche per questioni di lista, e se il centrale albanese non dovesse partire, allora nessuno arriverà.

goldaniga
CAMPO, 19.09.15, Milano, stadio San Siro, 4.a giornata di Serie A, MILAN-PALERMO, nella foto: Andrea Rispoli, Edoardo Goldaniga, Mario Balotelli

D’altra parte, in questo momento il Torino è tutto concentrato sul centrocampo, dove Mihajlovic aspetta rinforzi come il pane: la pista Goldaniga non si è chiusa, ma anche in questo caso sarà necessario aspettare qualche giorno, per capire se si potrà riaprire davvero oppure no. E intanto Ajeti continua ad allenarsi, in attesa che qualcosa si sblocchi, e che trovi qualcuno che, magari con meno fretta, possa davvero pensare a lui come potenziale titolare per una retroguardia dove il roccioso difensore potrà fare la differenza.

più nuovi più vecchi
Notificami
michele-miva
Utente
michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"

Altro bidone colossale

severomagiusto
Utente
severomagiusto

ma che cazzo dite questo è uno che andato via gratis dal frosinone , altro che razzismo. ma quante ne sparate

rimbaud
Utente
rimbaud

come ti han detto altri, si è svincolato come clausola della retrocessione. E ha disputato un ottimo europeo

rimbaud
Utente
rimbaud

Mihjlovic lo vedo alquanto carente nella gestione della rosa, tutte le riserve non a caso vogliono andar via. Non puoi far giocare solo 11 giocatori.