Dopo Moretti e Molinaro, il Toro è al lavoro per prolungare i contratti anche di Baselli e Zappacosta: l’obiettivo e portarli entrambi al 2021

Nella programmazione del nuovo Toro, il capitolo rinnovi sta assumendo un ruolo sempre più importante: dopo Moretti e Molinaro, la società è al lavoro per i prolungamenti anche di Baselli e Zappacosta. Entrambi i giocatori sono arrivati al Torino nell’estate 2015, firmando un contratto dalla durata quadriennale (con scadenza quindi fissata al 30 giugno 2019), riuscendo ad imporsi nelle gerarchie e diventando punti fermi della squadra. La società ha da tempo allacciato i contatti con i rispettivi entourage per gettare le basi del prossimo accordo, constatando la volontà di entrambi i tesserati di allungare il proprio legame con la società, aspetto determinate per il buon esito delle trattative.

I rinnovi di Moretti e Molinaro (fresco di giornata), stanno facendo dunque da apripista alle manovre pianificate dalla società: il prossimo obiettivo è dunque estendere quelli di Baselli e Zappacosta, ritenuti tasselli fondamentali per continuare a costruire un Toro giovane e con un forte senso di appartenenza. Considerata la crescita avuta da entrambi dal loro arrivo dall’Atalanta, sarà  inevitabilmente necessario operare un ritocco alle attuali cifre, adeguamento l’ingaggio al valore dei due giocatori ed eventualmente allontanare ipotetiche società pronte ad inserirsi (nelle settimane scorse si era parlato di un sondaggio del Chelsea per il terzino). L’obiettivo del Toro è prolungare gli attuali termini al giugno del 2021, mettendo una seria ipoteca sulla loro permanenza in maglia granata a lungo termine e proseguire nella costruzione della squadra dell’anno prossimo.


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
carbonaro doc
carbonaro doc(@carbonaro-doc)
4 anni fa

dato per scontato che anche un rinnovo non significa la sicura permanenza del giocatore, direi che i rinnovi di zappa e baselli sono cosa buona

confermano la loro importanza per il Toro, li gratificano con un adeguamento stipendiale e li pongono al centro della squadra nei prossimi anni

asterix
asterix
4 anni fa

Secondo i sapientoni del forum, Zappagobbo e fighetta Baselli, erano 2 pacchi del duo Braccino/Fari spenti… Adesso tutti a sperare che rimangano… Ah allora…

asterix
asterix
4 anni fa
Reply to  asterix

Che poi, sono gli stessi Sapientoni, che l’anno passato bollavano Belotti come bidone

asterix
asterix
4 anni fa
Reply to  asterix

Ah dimenticavo… Termosifone Benassi e ferro da stiro Acquah… Per non farci mancare nulla…

niente in comune con loro
niente in comune con loro(@io-del-1961)
4 anni fa
Reply to  asterix

Bravo Asterix, sono gli stessi sapientoni che parlano del fatto che Petracchi e’ andato a Milano per Belotti. A casa mia se qualcuno vuole comprare va lui dal venditore, non ho mai visto un venditore che va a casa del compratore. Ergo, hanno parlato di altro.

Viaggiatore
Viaggiatore(@viaggiatore)
4 anni fa

Un anno fa la maggioranza voleva cederli enrambi, ora sono i nostri gioielli… piacevolmente sorpreso di Baselli, su Zappacosta ci avevo sempre creduto.
Comunque come già detto sotto, i rinnovi non significano che li blindiamo.

Calciomercato Torino, Avelar può partire: sondaggio del Palmeiras

Toro, attento: su Belotti insiste l’Inter, l’attaccante per il rinnovamento nerazzurro