Calciomercato Torino / I “vediamo” di Cairo e l’incertezza di Belotti: ma tra poco sarà ora di scegliere. La situazione

Il doppio “vediamo” di Urbano Cairo è la certificazione dell’incertezza. Andrea Belotti ha una medaglia al collo – quella dell’Europeo appena vinto con l’Italia – ma un futuro nebuloso al Torino. Il capitano granata si prenderà qualche giorno di vacanza e riflessione, poi si confronterà con il suo presidente e il direttore dell’area tecnica, Davide Vagnati. Quel primo faccia a faccia inizierà a delineare motivazioni e aspirazioni del Gallo e del club. Ieri, appunto, il patron ha rilasciato altre dichiarazioni dai contorni indefiniti: “Belotti rinnova? Vediamo. Se voglio tenerlo? Come no, vediamo”.

Il confronto con Juric, poi quello con Cairo

Durante la lunga avventura in Nazionale, Belotti ha sentito per via telefonica Ivan Juric, l’allenatore che lo aspetta in Val Gardena, nel ritiro del Toro. Il croato, nella conferenza stampa di presentazione, ha poi buttato la palla nel campo del 9: “Sceglierà lui se cambiare o presentarsi da me e dirmi se vuole continuare a restare, se vuole essere il mio capitano”. Il club sta cercando di porre l’onere della scelta sulle spalle del calciatore. Di fatto, però, la situazione è più complessa di così, perché di offerte reali ancora non ce ne sono e difficilmente le italiane potenzialmente interessate (Roma in primis, ma anche Napoli e Atalanta: tutte, però, devono sfoltire i rispettivi attacchi) raggiungeranno i 35 milioni che Cairo pretende di incassare.

Belotti non vuole mettere in difficoltà il Torino

Certo, il Gallo ancora non ha deciso se partire o no, anche questo è un punto da tenere ben fermo. Sa, comunque, che restare senza rinnovare il contratto in scadenza nel 2022 sarebbe un duro colpo per il club, che lui non ha alcuna intenzione di mettere in difficoltà. Anche in caso di addio, l’attaccante non vuole frizioni né con la società né tantomeno con i tifosi. E’ troppo l’affetto che lo lega alla piazza. Vuole riservarsi, però, l’opportunità di proseguire altrove, ammesso che le eventuali offerte lo convincano. Saranno giorni di sospensione in attesa di un summit tra Belotti e la dirigenza: da lì in poi, forse, sarà tutto più chiaro.

Andrea Belotti
Andrea Belotti
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 14-07-2021


74 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
3 mesi fa

secondo me belotti ha già deciso di andare via a torto o ragione ognuno la penserà come crede… il problema è che le offerte per lui non sono accettabili probabilmente…. il bivio è se svenderlo oggi o perderlo domani a zero… io sarei cmq per la prima.. come detto dovevamo… Leggi il resto »

WGranata76
WGranata76
3 mesi fa

Un qualunque osservatore esperto può enunciare le doti di Belotti dimostrate sul campo e in diversi anni con continuità, nonostante vari moduli, vari problemi societari e difficoltà della pandemia. Non si può pensare che Belotti sia scarso a meno che non si stia parlando di un altro sport. Agli europei… Leggi il resto »

eri minio
eri minio
3 mesi fa

A me piace il Belotti che dice: “Presidente Cairo io rispetto i contratti, i patti, la professionalità, l’impegno al massimo delle possibilità. Tifo per una squadra della serie A che non è il Toro ma al Toro ho sempre lavorato come se fosse la mia squadra del cuore. Da lei… Leggi il resto »

odix77
odix77
3 mesi fa
Reply to  eri minio

a parte il fatto che ipotizzare tutto quanto hai scritto dovrebbe voler dire che esista anche un problema specifico tra Belotti e Cairo, cosa che è possibile ma non lo so, per il resto non credo mica siamo tanti lontani dalla realtà.

Juric fa le prove con Verdi ma aspetta Messias (o Zajc)

Torino, chi è Miha Zajc: ex Empoli e Genoa, ora in Turchia