Calciomercato Torino, Bonifazi: l'infortunio di Lyanco può cambiare il futuro

Bonifazi, il futuro dipende anche da Lyanco: il mercato può cambiare

di Giulia Abbate - 20 Novembre 2019

L’infortunio di Lyanco condiziona ancora una volta il futuro di Bonifazi: il difensore potrebbe restare a Torino anche dopo la sessione di gennaio

Prima l’inizio da titolare al posto di Lyanco infortunato, i gol in Europa e contro l’Atalanta, la sensazione che per Bonifazi, restato al Toro dopo la sessione di mercato estiva, potessero davvero spalancarsi le porte del Toro. Poi la sfortuna: le tante, troppe, panchine collezionate, l’infortunio alla mano e il fantasma del mercato di gennaio che si avvicina per portarlo, con tutta probabilità lontano dal Toro e dal capoluogo piemontese. Questo, almeno, fino alla sosta per le Nazionali che ha di nuovo scombinato le carte sul tavolo della dirigenza granata e su quello del difensore. L’ennesimo infortunio di Lyanco, fermato in Nazionale da un intervento assurdo che gli è costato la lesione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro, infatti, potrebbe rimettere in discussione l’intero futuro di Bonifazi.

Bonifazi, da esubero a carta in più: il futuro può essere ancora granata

Che il Toro voglia utilizzare la sessione invernale di calciomercato per sfoltire una rosa considerata troppo lunga da Mazzarri non è più una novità. Così come non lo è il fatto che uno dei possibili e probabili partenti sia proprio Kevin Bonifazi. Ma resterà così fino a gennaio? Tutto dipenderà da Lyanco e dai suoi tempi di recupero che, per la seconda volta in stagione, influenzeranno proprio le decisioni del Torino in merito al futuro del difensore italiano.

Se il brasiliano non dovesse dare certezze e sicurezze sufficienti a Mazzarri, infatti, Kevin Bonifazi potrebbe strappare un secondo pass stagionale per restare al Toro. A patto però di trovare continuità: il giocatore, comprensibilmente, ha voglia di giocare e l’idea di restare in granata, come si dice, a “scaldare la panchina” non è certamente allettante. Una situazione ingarbugliata, dunque: con Lyanco ai box resterebbero comunque anche Djidji e Bremer sulla lista dei difensori disponibili e decidere chi tenere e chi far partire non sarà una scelta né facile né tanto meno da prendere alla leggera.

Toro, questione difesa: Fiorentina, Parma e Spal restano alla finestra

Bonifazi resta, Bonifazi parte: sarà dunque questo il tormentone che terrà alta l’attenzione in casa Toro nelle prossime settimane. I granata potrebbero decidere infatti di confermarlo per tamponare l’assenza di Lyanco oppure di lasciar partire comunque il giocatore per dargli la possibilità di ritagliarsi uno spazio importante in Serie A.

Ed è proprio in questo secondo caso che, come già raccontato, si continuano a registrare gli interessamenti di Spal e Fiorentina che non hanno mai smesso di seguire il giocatore. Senza dimenticare quel Parma di cui di recente ha parlato il presidente Cairo. Due mesi scarsi, dunque: tanto resta a Bonifazi per cerare di convincere Mazzarri e al Toro per prendere una decisione sul futuro del proprio difensore. Ma a fare la differenza, intanto, sarà ancora una volta la situazione di Lyanco.

11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
giogranata
giogranata
10 mesi fa

Su Lyanco, davvero, non ho parole… Si infortuna con una continuità che mette paura…
Io Bonifazi non lo cederei mai, neppure se tutti i difensori fossero a disposizione.
Lo stesso vale per Bremer. Chi cederei, senza pensarci su due volte, è Djidji che non mi ha mai convinto.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
10 mesi fa

Una società che è esemplare per come fa sentire i giocatori al centro del progetto.
Questo è giovane e sono almeno 2 anni di tira e molla, pensa come si è giustissimamente rotto il caz.
Il prossimo è Millico, banda di inetti.

mas63simo
mas63simo
10 mesi fa

Standing ovation 👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏
La parola inetti però non rende per quel che sono davvero……ovvero dei SOMARI .

Granata_da_Legare
Granata_da_Legare
10 mesi fa

Vendere Bonifazzi per tenere GIGI e Bremer è una follia…
ma cosa ti aspetti quando la guida tecnica è affidata a un allenatore del calibro di Mazzarri

madde71
madde71
10 mesi fa

Come in una fabbrica, dove x risparmiare si usano i pezzi di riciclo.bonifazi non è un riciclo ovvio,ma se ne sbatte di Tavernello e fa pi che bin