Calciomercato Torino / Nella serata di ieri si è registrato un nuovo contatto tra il ds del Napoli e Riso, procuratore di Buongiorno

La trattativa tra il Napoli e il Torino per Alessandro Buongiorno si sta facendo sempre più serrata. Nella serata di ieri il ds del club campano, Giovanni Manna, ha incontrato il procuratore del difensore, Beppe Riso per cercare di trovare l’accordo almeno con il giocatore. La proposta messa sul piatto dal club campano è estremamente interessante: per Buongiorno è pronto un contratto di cinque con uno stipendio da 3,5 milioni più bonus, oltre alla possibilità di competere per obiettivi importanti. Perché l’obiettivo del Napoli, dopo una stagione da dimenticare, è quello di tornare a lottare per lo scudetto ed essere protagonista in Champions League.

Calciomercato Torino: il Napoli accelera per Buongiorno

Riso ha ascoltato l’offerta del Napoli e l’ha riferita al suo assistito che, nel frattempo, ha da poco iniziato le vacanze dopo aver concluso con grande anticipo l’impegno all’Europeo in Germania. E proprio l’eliminazione Azzurra da Euro 2024 ha fatto sì che il Napoli in questi ultimi giorni premesse il piede sull’acceleratore per trovare un accordo per portare Buongiorno in Azzurro. Urbano Cairo e lo stesso difensore avevano infatti rinviato ogni discorso sul futuro al termine dell’Europeo e ora la trattativa si è fatta più intesa.

Nuovo incontro tra il Napoli e il Torino

Nei prossimi giorni è previsto un nuovo contatto tra Manna e Vagnati, con il Napoli che è pronto ad alzare la propria offerta e arrivare a 35 milioni, una cifra ancora inferiore alle richieste del Torino (Cairo vorrebbe incassare intorno ai 45 milioni ma comunque non meno di 40 dalla cessione del centrale) ma certamente più vicina. Il Napoli ha fretta di chiudere l’affare e Antonio Conte spera di poter accogliere al più presto Buongiorno.

Alessandro Buongiorno
Alessandro Buongiorno
TAG:
Buongiorno home

ultimo aggiornamento: 03-07-2024


57 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
14 giorni fa

Solo il volere di Bongio senza l’appoggio di Cairo non avrebbe trattenuto il giocatore a Torino per un altro anno. Quindi i soliti zerotreini che ragliano vehcairupiciu per lo sforzo di aver trattenuto il giocatore, non sanno neanche cosa stanno ragliando e sputano nella greppia in cui mangiano. PS Mi… Leggi il resto »

vecchiamaniera
14 giorni fa

PS. Tdc lo aveva già venduto lo scorso anno e solo il volere di Bongio è valso la sua permanenza Se tdc (neanche maiuscolo) voleva realmente tenerlo al rinnovo doveva aumentare l’ ingaggio a 1,5. Dimostrando di volerlo realmente facendone il perno difensivo oltre che capitano. Tdc la peggiore sciagura… Leggi il resto »

Andrea63
14 giorni fa
Reply to  vecchiamaniera

Esatto un grandissimo BUFFONE, che fa tutto meno che il bene della squadra!!!! Poi dice che ci mette passione..
Sarabbe da fustigarlo con un flagello!!! Te la do io la passione CIALTRONE!!!

Filippo Bull
14 giorni fa
Reply to  vecchiamaniera

Solo i soliti noti credono ancora,difendono il masiota contaballe 🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️

vecchiamaniera
14 giorni fa
Reply to  Filippo Bull

Credo che dopo quasi vent’anni i tifosi del Toro abbiano capito,chi prima chi dopo. Qui abbiamo Barile e altri attivisti dell’ effeci’ che devono fare il loro lavoro #12°

Scimmionelli
14 giorni fa
Reply to  vecchiamaniera

Calafiori venduto all’Arsenal? Ma come! Non e’ solo quel cattivone dell’Urbano che vende i suoi gioielli come Buongiorno? E come mai quel mago di Sartori (altroche’ vagnatipiciu veh!) non gli ha aumentato l’ingaggio per trattenerlo?

Last edited 14 giorni fa by Scimmionelli
vecchiamaniera
14 giorni fa

Su radiosportiva dicono di un accordo cn il giocatore e “dettagli ” da limare con tdc. In pratica Bongio saluta e poi sarà il turno di Bellanova, l’ unico che si è s-battuto con forza nell’ ultimo campionato. Poi vedo Duncan e Bonaventura svincolati e mi chiedo se nn sarebbero… Leggi il resto »

Calciomercato Torino: Welington, sì ma con uno sconto

Calciomercato Torino, lo Zenit prova a convincere Ilic: trattativa in salita