Calciomercato Torino / In caso di un’offerta convincente il serbo può partire ma per ora non è convinto dallo Zenit

Una rosa quasi invisibile, nascosta dal cemento di un’eliminazione parecchio dolorosa. Il gol all’ultimo respiro di Luka Jovic in Slovenia-Serbia, ha soltanto mantenuto in vita un gruppo di Stojkovic destinato a soccombere, all’esclusione dagli ottavi di un Europeo ben più accessibili rispetto alle scorse edizioni. Non è valso niente dunque l’assist di Ivan Ilic al compagno militante nel Milan, se non per qualche ora, prima del fragoroso impatto. Almeno il centrocampista granata si può consolare di aver aggiornato qualche sua statistica. Meglio sicuramente del compagno di nazionale e dell’esperienza da serbo a Torino, Vanja Milinkovic-Savic, che il campo non lo ha nemmeno visto. Il destino dei due appare, anche dopo le vacanze, più o meno lo stesso. Il portiere, alle prese con un periodo negativo, non è sicuro della permanenza a Torino, così Ilic, che a differenza di Vanja garantirebbe un bel gruzzoletto nelle casse del club.

Calciomercato Torino: Ilic non convinto dallo Zenit

Al termine delle vacanze, Ilic si unirà ai compagni di club e alle direttive del nuovo tecnico Paolo Vanoli. Vedremo se il tecnico avrà modo di lavorare ancora con il serbo per provare a far sì che le sue indiscusse qualità possano finalmente emergere o se sarà compito di qualche altro tecnico, magari in un contesto meno competitivo rispetto alla Serie A. A mettersi sulle tracce del giocatore attualmente ci ha pensato infatti lo Zenit San Pietroburgo. Il club russo ha le carte in regola per convincere il Torino ma il vero scoglio da superare è ottenere il sì del centrocampista che, al momento, non sembra particolarmente attratto dalla possibilità di trasferirsi in Russia. Ricordiamo, inoltre, che le squadre russe sono escluse dalle coppe europee per via della guerra in Ucraina: niente Champions League quindi, nonostante lo Zenit abbia vinto l’ultimo campionato. La società russa comunque non demorde e proverà fino all’ultimo a trovare un accordo con il giocatore.

Ilic, una stagione inferiore alle aspettative

Ivan Ilic proviene da una stagione in sella a un’altalena da cui non è mai voluto scendere. Troppi alti e bassi per il serbo, su cui il Torino aveva puntato insieme a Ricci per il salto di qualità del ciclo Juric. Invece il gol di Ilic al Milan, alla penultima di campionato, ha chiuso un digiuno dalle marcature che durava da ben 5 mesi. Ok, non è un attaccante e nel mezzo c’è stato anche un infortunio, ma quest’ultimo dato sottolinea come fosse lecito aspettarsi qualcosa in più, anche su altri fattori che influenzano la valutazione di un giocatore. La sua scarsa ispirazione, più volte paventatasi nell’arco del cammino in campionato, ha creato attorno a Ilic più di qualche dubbio sulla bontà dell’operazione da 15 milioni di euro concordata con il Verona nel gennaio 2023.

Ivan Ilic of Torino FC in action during the Serie A football match between Torino FC and AC Milan. Torino FC won 3-1 over AC Milan.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-07-2024


45 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)

Zenit, fai un po che cacchio vuoi, paga, non paga, portati via tutti. Cambia una fava finché non leggiamo il necrologio: Cairo morto

Pedric
10 giorni fa

Ballon d’essai.

mavafancairo
10 giorni fa

di questo passo, le estenuanti trattative in entrata della cairese ciaparat fc potrebbero sbloccarsi verso il 41 di novembre, sempre che serva qualcuno eh, perché questa squadra è oggettivamente davvero poco migliorabile ahahahahahahah

Last edited 10 giorni fa by mavafancairo

Napoli in pressing su Buongiorno: incontro tra Manna e l’agente

Calciomercato Serie A / Calafiori verso l’Arsenal. Roma vicina a Le Fee