Calciomercato Torino: da Machach a Younes, sfumano le prime occasioni

64
Machach

Machach e Younes sono in procinto di firmare con il Napoli. I giocatori erano stati cercati dal Torino nella sessione estiva

Altra sessione di calciomercato, altro confronto tra Torino e Napoli e questa volta a spuntarla in modo netto sono i partenopei che si aggiudicano due colpi di mercato già seguiti, in passato, anche dal Torino. Andiamo con ordine: i due nomi in questione sono quelli del centrocampista Machach, in procinto di firmare con i partenopei proprio nella giornata di oggi, e dell’esterno tedesco Amin Younes le cui firme, invece, sono attese nei prossimi giorni anche se il suo approdo a Napoli non dovrebbe avvenire prima del prossimo giugno. Due colpi, dunque, che i partenopei metto a segno appena sei mesi più tardi rispetto ai tentavi fatti dal Torino quest’estate.

Per quanto riguarda Machach, infatti, è da almeno un anno che il Torino segue il centrocampista ex Marsiglia e Tolosa. Classe ’96, il giocatore faceva molta gola a Petrachi che ha provato sia nella scorsa sessione invernale sia in quella estiva a strappare il sì del Tolosa, proprietario del cartellino, e del giocatore che, come profilo e qualità tecniche, avrebbe di certo fatto comodo ai granata. Le richieste economiche erano però particolarmente elevate e alla fine Zinedine Manach al Toro non è mai arrivato. Adesso, per lui, dopo essere stato messo da parte al Tolosa, si spalancano le porte del campionato italiano e del Napoli. Stesse porte che sembrano in procinto di spalancarsi anche per Younes. L’esterno, cercato da Petrachi nel calciomercato estivo come ala sinistra in grado di rinforzare il 4-2-3-1 di Mihajlovic, era stato definito “incedibile, non in vendita”, da parte del direttore sportivo dell’Ajax che, di fatto, aveva messo fine alle voci di mercato riguardanti un giocatore che, anche grazie alla vittoria della Confederation Cup, aveva attirato su di sé gli occhi di molte pretendenti. Le dichiarazioni del ds, tuttavia, non hanno fermato i tentativi del Napoli che, al contrario, sono vicinissimi a chiudere l’affare che porterà in maglia Azzurra Amin Younes. Maglia che vestirà, con tutta probabilità, solo dalla prossima stagione: l’Ajax, infatti, vorrebbe trattenerlo fino a giugno. Insomma, i partenopei sono vicini a piazzare un ottimo doppio colpo e per i granata le prime occasioni cominciano a sfumare.

64 Commenti

  1. Besic prima dell’infortunio era forte forte.. poi purtroppo s’è fermato a me piace.. si fosse ripreso dall’infortunio completamente sarebbe un grande innesto.. Capoue ha ragione Tanaka che prende uno sproposito ma sarebbe un altro bell’innesto.. entrassero Besic (pseudo scommessa) e Capoue per l’uscita di Gustavo sarebbe un bel upgrade..

  2. lewishenry,
    credo che ovviamente anche tu sappia che se il giornalista di turno si inventa di accostare maggio o inler al Toro, solo perché erano giocatori del napoli di mazzarri, ciò non significa che petrachi sia interessato a quelle cariatidi; sarebbe come dire che è ainteressato a bianchi e amoruso che erano con lui alla reggina

    mazzarri è stato chiaro: ha attualmente bloccato le trattative in uscita perché vuole valutare i singoli giocatori e capire quali possono essergli utili e quali no; già da un paio di mesi segue attentamente il Toro e si sta documentando approfonditamente sulla squadra e sui giocatori e ora vuole verificare di persona; l’unico suo rammarico sono questi sette giorni di riposo forzato che lui avrebbe voluto sfruttare coi giocatori

    dopodiché darà indicazioni alla società, non certo ai giornalisti come ha chiaramente detto in conferenza stampa

  3. Apprendo, non senza sconforto, che Baselli è stato dichiarato dalla Stampa come non più incedibile. E che lo si vuole cedere al Milan, ma pare che ci sia la ressa anche con la Lazio, e mi ci gioco gli attributi che la ressa aumenterà a dismisura. E ci sarà pure un motivo se si muovono le grandi, che ne dite?
    Ma sta bene, se al Toro (@1906 va bene così?) si è cercato di farne un terzino da qualche altra parte sapranno valorizzarlo per quanto vale. Così torna anche in nazionale.
    E sta bene. Via gli italiani e dentro qualcuno con molte H o K o J o W o X nel cognome.
    Io però non so più se potrò ancora riconoscermi in una squadra di mercenari. Il Toro era altra cosa. Tutto scorre.

  4. Prima di parlare di colpi sfumati con questi 2 ci andrei piano. Machah sembra un tipino niente male, cacciato dal Tolosa per aver messo le mani addosso all’allenatore… Youness meglio senz’altro ma altro esterno offensivo, che ce ne facciamo?

  5. @carbonaro, boccuccia di rosa è un soprannome che hai sentito in casa tua? tutto d’un tratto ti svegli esci dal buco e fai il duro? bei tempi quando di la scrivevi di andare da t.b. a dirgli in faccia che è un coglione, adesso da leccaculo sei diventato un duro in prima persona, che scatto di carriera, me cojoni.

  6. Come si può pretendere di costruire la squadra del Torino, andando in giro a capar mercenari stranieri?
    Non so, a me pare un assurdo, una impossibilità. E il tutto perché?, per togliersi lo sfizio di presentare il nuovo brocco che sventola la sua maglietta per tifosi che abboccano? Come si può pretendere attaccamento per la maglia granata dai mercenari che nulla ne sanno?

  7. Besic
    Giocatore dell’Everton, squadra che viaggia a metà classiffica della Premier,
    valore 5mln, in questo campionato:
    su 22 partite, ben 16 volte non è stato nemmeno convocato, in 4 partite ha fatto esclusivamente da spettatore ravvicinato (panchina) e nelle rimanenti 2 partite ha giocato il secondo tempo contro il Chelsea e 1′ contro il City per un totale di ben 46 minuti….
    Ha giocato tutta la partita in EL contro la dea (3 fischioni)
    25 anni, centrocampista.
    Perfect.

  8. I giocatori citati nell’articolo non fanno per noi: Younes e’ gia’ stato cercato da Petrachi ma l’Ajax voleva una montagna di soldi, troppi per un giocatore che non ha ancora dimostrato nulla (e Berenguer fu preso subito dopo). Machach e’ meglio perderlo che trovarlo: arriva a Napoli da svincolato dopo essere stato licenziato dal Tolosa per rissa con l’allenatore…
    Lasciamo perdere scimpanzè e macachi e focalizziamoci su gente che corre e mena. Daje.

  9. Quindi sono pienamente d’accordo con Mimmo ( a proposito saluto volentieri i vecchi amici di questo forum da Mimmo a 10 gena …che mi piacerebbe vedere piu spesso sull’altro forum…..a Trapano a tanti altri che non ricordo neanche più….sara un piacere tornare qui un po piu spesso e discutere ;;)

  10. E’ da un bel po che non entro in questo Forum, troppo sepsso ho litigato con forumisti splatori e affini, ma in questo caso è l’articolo che mi fa incazzare.
    Non ho mai più letto o sentito nulla su questi due giocatori.
    Se ne parlava quest’estate di Younes ma nel frattempo abbiamo preso Berenguer e Niang, puntato su Edera , confermato Boye e cambiato modulo con un 433 dove Iago Falque è titiolare a dx e Berenguer a sx in attesa del ritorno di Adem Liaijc cone Niang ormai spostato al ruolo di vice Belotti o secodna punta. Quindi di Younes non ce ne facciamo una mazza.
    Machach non so esattamente che ruolo sia credo meidano ? Abbiamo Rincon, Baselli , Obi ,Acquah oltre al presto rientrante Lukic e a Valdifiori. Dove lo metteremmo ? Io oggi non toglierei nessuno , nè nel 433 nè nel possibile 352 , tra i 3 titiolari di oggi ovvero Baselli Rincon e Obi ( o Acquah) quindi ….
    Il Napoli non ha fregato nessuno, semplòicemnte il Toro ha cambiato modulo, allenatore e preso altri giocatori

  11. Ottimo doppio colpo…occasioni sfumate… nessun accenno alle qualità dei calciatori in questione e alla loro compatibilità o meno con il gioco di Mazzarri (Youness sarebbe l’ennesimo esterno offensivo e ne abbiamo già troppi in in modulo che forse abbandoneremo in futuro mentre Machach stai a vedere che appena firma per il Napoli parte l’incantesimo e da marchettone petrachiano si trasforma nel nuovo Iniesta). Click click click click click click

  12. Fomentare è superfluo. Se gli attori sono Cairo e Petrachi il copione è già scritto. Ammettendo anche che ci sia stato reale interesse all’acquisto dei due di cui si scrive, per quale ragione con noi è naufragato tutto e con il Napoli, a quanto pare, no? Perché De Laurentis i soldi li spende, mentre Cairo di norma li accumula e dunque i procuratori vanno più volentieri dal primo a piazzare i giocatori. Finito il discorso. Se poi qualcuno vuole ancora sottolineare quanto si è dissanguato Cairo per comprare Niang, rispondo di attendere le prossime mosse del valzer a tre che ballerà con Raiola e Fassone. Dagli scambi che intercorreranno nel 2018 tra Milan e Toro ricaveremo il senso dell’affare Niang.