Continua a piacere il centrocampista del Cagliari che ha appena rinnovato il contratto fino al 2022: il Torino si mosse già nel calciomercato di gennaio 2017, con il Novara. Faragò piace per la duttilità tattica: è un jolly a centrocampo

Una nuova vecchia idea di calciomercato per il Torino. Che non è poco avvezzo a tornare su obiettivi già seguiti in passato. Il giocatore in questione è Paolo Faragò, del Cagliari, di professione centrocampista. Un nome come un altro per la società granata? Proprio no, dal momento che il calciatore piace al Toro già dal gennaio 2017, quando la telenovela per Donsah era appena all’inizio della sua ormai secolare storia. Ma quella per il ghanese è, appunto, un’altra vicenda, che forse è bene non riesumare. Diverso, invece, il discorso per il classe ’93, allora in forza al Novara e poi passato, proprio in quell’inverno, al Cagliari, dove ora sta facendo più che bene. Non a caso, infatti, il giocatore si è meritato un rinnovo contrattuale che ha portato la società in una posizione di forza con eventuali acquirenti.

Faragò, dal Novara al Cagliari: e il contratto ora è fino al 2022

Talmente bene sta facendo Faragò da essersi meritato da pochissimo tempo il rinnovo del contratto. La durata è fino al 2022 e lo stipendio è passato da circa 300mila euro stagionali a poco più di 500mila. Nulla di impossibile per il Torino, che da oltre un anno ha alzato la soglia del tetto ingaggi e che potrebbe facilmente convincere il centrocampista ad accettare la causa granata, se volesse. Più complicato sarà, eventualmente, parlare, con il Cagliari, che proprio di questo rinnovo contrattuale si avvarrà per dire di aver blindato il giocatore, il cui valore di mercato oscilla tra i 4 e i 5 milioni di euro. Faragò piace alla dirigenza granata, si diceva, già dai tempi del Novara: era considerato un’alternativa più che valida come mezzala a Donsah, e in questo momento piace anche per la capacità di giocare sulla fascia destra, ruolo in cui Mazzarri vedrebbe bene l’ex Torino D’Ambrosio.

Cagliari-Torino: possibile incontro di calciomercato per Faragò sabato prossimo

E capita a fagiolo, in ottica di calciomercato, anche la partita di sabato prossimo: Cagliari-Torino. Petrachi infatti potrebbe incontrare la dirigenza dei sardi, magari proprio il presidente Giulini, per fare il punto della situazione e capire i margini della trattativa. Una trattativa che, appunto, potrebbe non essere così difficile ma che dovrà incastrarsi con quella di Barella, che difficilmente resterà in Sardegna. Il talentino rossoblu, quotato quasi 50 milioni di euro, è conteso dalle big di tutta Italia: Roma e Inter su tutte. Lasciar partire anche Faragò potrebbe essere un problema sia tecnico, sia ambientale, con i tifosi che non hanno alcuna intenzione di veder smobilitare la squadra, in caso di salvezza. Se ne parlerà, probabilmente. Il nome è nella lista.


176 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Walter75
Walter75
4 anni fa

@Gianluca: grazie per la risposta. Permettimi però di dissentire sull’ultimo parte che trovo non ci azzecchi nulla!! Ai tempi di Cerci&Immobile non mi sembra ci fosse qualche mugugno dei tifosi…squadra entrata in EL dopo secoli. I mugugni sono arrivati perchè Cairo ha sostituito Cerci con AMAURI l’ ultimo giorno di… Leggi il resto »

Gianluca
Gianluca
4 anni fa
Reply to  Walter75

Dai oggi tregua, oggi è il giorno in cui si ricorda il Mondo. Da domani torniamo a scannarci per il nostro Toro. a presto 🙂

Simone(Toroxever)68
Simone(Toroxever)68
4 anni fa

Pauraaaaaa…..
Ti manca solo la parrucca….
Fattela prestare da Crozza…..
Mametelevi’dicojoni….

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
4 anni fa

buongiorno simone, ma sei marchigiano ?

mcmurphy
mcmurphy
4 anni fa

Am piàs pisè lung…..

Calciomercato Torino, Burdisso e Moretti in scadenza? La scelta deve ancora arrivare

I tifosi del Marsiglia avvisano il Torino: “Ocampos? Deve restare!”