Torino, per Grassi servono 8 milioni. E la Spal vuole riscattarlo

29
Grassi
CAMPO, 13.5.18, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-SPAL, nella foto: Alberto Grassi esulta dopo gol 0-1

Vagnati e Mattioli hanno parlato ieri del centrocampista Alberto Grassi che piace al Torino: “Proveremo ad esercitare il riscatto dal Napoli”

Nella lunga conferenza stampa tenuta nel primo pomeriggio di ieri, il presidente e il direttore sportivo della Spal – che nell’occasione hanno confermato Semplici per la prossima stagione – hanno parlato anche di uno degli obiettivi di mercato del Torino, quell’Alberto Grassi che è finito nel mirino di Petrachi nei giorni scorsi. Il ds estense Vagnati, però, ha subito voluto chiarire una questione: “Su tre giocatori, Bonazzoli, Viviani e Grassi, possiamo esercitare il diritto di riscatto e stiamo valutando assieme a Semplici. Ci sarà tempo fino al 20 giugno”. Ha proseguito poi il presidente Mattioli, approfondendo il capitolo sul centrocampista di proprietà del Napoli, sul quale pende un diritto di riscatto da 8 milioni: “La cifra è alta, ma ci proveremo”.

Calciomercato Torino, Grassi piace. Contatti con il Napoli

Altre dichiarazioni, queste (dopo quelle riguardanti Lazzari), che frenano le mire del Torino per i gioielli di casa Spal. Per ciò che concerne Grassi, ad ogni modo, la strada appare ardua, per i ferraresi. L’accordo che un anno fa ha portato il centrocampista cresciuto nell’Atalanta alla corte di Semplici prevede un riscatto a cifre importanti e non è detto che il club biancazzurro riesca a piazzare il colpo da qui fino alla data indicata dal ds Vagnati. Al Toro toccherà aspettare, dunque, sebbene qualche contatto con il Napoli sia già stato imbastito nelle scorse settimane. Come ammesso anche dall’agente del giocatore Mario Giuffredi, dunque, l’interesse granata è davvero concreto.

Torino, anche Ndong per il centrocampo

“Piace al Toro, ma anche alla Fiorentina. Così aveva parlato il procuratore di Grassi il 28 maggio scorso. Proprio i viola, intanto, hanno intensificato il loro pressing dopo la decisione di Badelj di non rinnovare il contratto con il club dei Della Valle. Una situazione intricata, tra il tentativo di riscatto da parte della Spal e l’importante concorrenza dei toscani. Il Torino, però, non ha intenzione di restare con il cerino in mano e per il centrocampo ha rispolverato la pista Ndong – classe ’94, di proprietà del Sunderland ma che ha giocato in prestito al Watford -, vecchio obiettivo di Petrachi. Due strade aperte, ma diverse variabili ancora in ballo: per la mediana, i granata studiano la mossa giusta.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Non so se avete notato che oggi granitadentro come da contratto si è fatto il festivo a casa….reda a pensar male spesso ci si azzecca, se poi ci son le prove…..

Vanni(CairoDentroNoTarpoAliMaIncasso)
Utente
Vanni(CairoDentroNoTarpoAliMaIncasso)

Ma anche tu! Ma al sabato tromba tutto il giorno.

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

È contrattualizzato anche nel fare sesso?

granataenientepiu
Utente
granataenientepiu

I festivi devono essere pagati il doppio…vuoi che al bracciamozze venga una paralisi al braccio?

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Utente
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68

Dai Cairo che i lacchè stanno già giustificando il taglio di Coppitelli, figuriamoci la prossima vergogna del tuo mercato estivo!!!!
Vermi.

mas63simo
Utente
mas63simo

lasciate ogni speranza amici , la sostanza è che il ds è sempre lo stesso il presidente pure quindi non vedo come questo mercato possa essere diverso dagli altri……purtroppo.