Calciomercato, la Roma saluta El Shaarawy, Inter su Dzeko e Barella

di Giulia Abbate - 8 Luglio 2019

Calciomercato Serie A / Il Milan vuole Lovren del Liverpool, è braccio di ferro con la Fiorentina per arrivare a Veretout

Sessione di addii in questo calciomercato: El Sharawy lascia la Capitale, la maglia giallorossa e il Belpaese per partire alla volta della Cina. L’ormai ex attaccante della Roma, infatti, è stato acquistato dallo Shanghai Greenland Shenhua per una cifra che si aggira attorno ai 16 milioni di euro più 2 di bonus: per lui contratto triennale da 15 milioni netti a stagione. In casa Inter, invece, si continua a puntare su Barella del Cagliari e su Edin Dzeko. E in questo senso oggi potrebbe essere una giornata cruciale. Marotta, infatti, non partirà per Lugano con la squadra ma resterà in sede dove, durante l’assemblea di Lega, avrà l’occasione di sedersi nuovamente ad un tavolo con il presidente del Cagliari Giulini e l’ad della Roma Fienga. Entrambi i giocatori hanno dimostrato particolare interesse per un eventuale approdo in nerozzurro ma non basta e il doppio accordo è ancora lontano. Nel frattempo Marotta e l’Inter continuano anche a lavorare per arrivare a Lukaku: atteso in settimana un incontro con il Manchester United.

Calciomercato Serie A, Milan su Lovren, divorzio Fiorentina-Dragowski

Il Milan, che in questa sessione di calciomercato lavora anche sulla cessione di Laxalt, è a caccia di un difensore centrale e il profilo individuato sarebbe quello di Lovren, classe 1989 in forza al Liverpool. I Reds, che in un primo momento si erano disposti a lasciarlo partire senza troppi problemi, sembrano aver fatto marcia indietro, almeno per quanto riguarda le pretese economiche. Il croato può partire, sì, ma non per meno di 20/25 milioni. Cifre decisamente alte che, tuttavia, non bloccano i rossoneri decisi a dare un’accelerata per arrivare al giocatore.

Altro fronte, quello che lega il Milan alla Fiorentina: i rossoneri, infatti, continuano a spingere per trovare un accordo che porti a Milano Veretout ma c’è da raggiungere l’intesa sul costo del cartellino. I viola, infatti, chiedono circa 25 milioni mentre il Milan ne ha proposti 15 più il cartellino di Biglia. A favore dei rossoneri, che devono anche vedersela con la concorrenza di Napoli e Roma, giocano anche i problemi ambientali: il giocatore non è per nulla gradito dalla tifoseria e tutte le parti stanno lavorando per trovare un accordo al più presto. In casa Fiorentina, poi, si lavora anche sulla cessione di Dragowski, ormai separato in casa e destinato a partire. La distanza tra domanda e offerta resta infatti troppo alta per pensare di trovare un’intesa per il rinnovo del contratto e il giocatore viola ha ormai le valigie in mano.

Serie A, le altre trattative di mercato

Tra le altre formazioni di Serie A, a muoversi velocemente è anche e soprattutto il Bologna che h chiuso per Takeshiro Tomiyasu, giovane difensore centrale giapponese prelevato in Belgio dal Sint Truiden che ha firmato un contratto quinquennale. Nelle prossime ore, invece, è prevista anche la firma di Andreas Skov Olsen, danese del Nordsjaelland.  Per due giocatori che arrivano, un altro è pronto a riconfermare la sua presenza al Bologna: si tratta di Mattia Destro. L’attaccante sta infatti discutendo con la società per il rinnovo del contratto che lo legherebbe al Bologna fino al 2022 anche se con cifre ribassate.

E se il Bolgona lavora in entrata, l’Atalanta deve fare attenzione alle uscite visto l’interesse, italiano e non solo, per numerosi pupilli della Dea. Castagne, ad esempio, piace al Crystal Palace che avrebbe offerto 20 milioni mentre il Napoli ha messo gli occhi su Gosens, De Roon e Zapata. Interesse comprensibile quello dei partenopei ma non certo per l’Atalanta che li ha dichiarati incedibili: in caso di partenza, infatti, i bergamaschi sarebbero obbligati a tornare sul mercato, e in fretta, per affrontare la prossima Champions League.

più nuovi più vecchi
Notificami
ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

El Shaarawy…. Mah.
Personaggio in linea con un calcio sempre più fatto da omini piccini piccini. Auguroni a lui, mi sa che non lo rivedremo più. Vivrà il resto della sua vita da multimilionario. Dimenticato.

Cup
Utente
Cup

15 milioni all’anno sono circa 7 volte quel che guadagna ora… se a voi offrissero 7 volte di più, diciamo quindi invece di 20 mila euro all’anno ben 140, restereste qui?!? Il giocatore ha scelto, non senza qualche tentennamento, ma ha ben pensato che fra tre anni anziché essere ricco… Leggi il resto »

10genà
Utente
10genà

ma non aveva già rifiutato?…azz io che pensavo si decurtasse lo stipendio per rimettersi in gioco da noi allettato dalla Lig, che dovrebbe attirare i giocatori peggio della carta moschicida