Cairo conferma la necessità di un’altra operazione in attacco, il francese del Milan Niang resta ancora la prima scelta

“Faremo ancora un’operazione, in attacco”: il mercato del Torino non si è ancora concluso e la frase di Urbano Cairo riprende il pensiero di Petrachi, che prima di Bologna-Torino aveva parlato della possibilità di un arrivo in quel ruolo. L’oggetto del desiderio rimane ad oggi Mbaye Niang: l’attaccante del Milan ha rotto con i rossoneri, non si è presentato inviando un certificato medico e ha rifiutato lo Spartak Mosca, destinazione gradita dalla società lombarda. Mihajlovic e il Toro sperano ancora: l’offerta granata è decisamente più bassa di quella dei russi (Cairo non andrebbe oltre i 12 milioni), ma la società di Cairo può contare sul rifiuto dell’attaccante di approdare in Russia e sul rapporto del giocatore con il tecnico serbo. “Lo stress non è legato ad una situazione tecnica – aveva detto il francese in risposta a Montella – ma a quello che sta succedendo fuori dal campo, su come si stanno facendo le cose. Vorrei solo scegliere dove andare a giocare, vorrei sceglierei io e non gli altri”. 

Niang e poi Raiola, che ieri ha chiarito che il giocatore non andrà in Russia. Milan o Torino, a meno di sorprese: i granata, forti della rottura dell’attaccante con l’ambiente e con Montella, tenteranno fino all’ultimo l’affondo decisivo. Il Toro ha l’esigenza di regalare a Mihajlovic un giocatore di qualità in un reparto che ha bisogno di ricambi, il Milan dovrà decidere se accontentarsi della cifra che i granata vogliono corrispondere o se rischiare di ritrovarsi in casa un giocatore scontento e certamente non nella lista dei preferiti di Montella. Il francese è la prima scelta, ma anche il Toro sa di non poter correre rischi e ritrovarsi a mani vuote il 31 agosto. Ed ecco perché non tramontano le piste che porterebbero a Kishna (sempre della scuderia Raiola) e Rony Lopes.


114 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
4 anni fa

Brunogranata 12.59 Maxi Lopez faceva già il coglione a Barcellona, quando lo prendi sai che acquisti tutto il pacchetto e ormai è a fine carriera. Un ragazzo giovane, con alle spalle una brutta stagione, con in ballo la Nazionale, non si mette a remare contro perché rischia la propria carriera,… Leggi il resto »

Brunogranata
Brunogranata
4 anni fa

E’ servito a qualcosa fare la voce grossa con Maksimovic o con Maxi Lopez ? E’ servito alla Juve fare la voce grossa con Bonucci ? L’anno dovuto vendere in fretta e furia ad un prezzo sicuramente inferiore al suo valore reale. Certamente li puoi obbligare a rispettare il contratto… Leggi il resto »

SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba
4 anni fa
Reply to  Brunogranata

Completamente d’accordo ???

Brunogranata
Brunogranata
4 anni fa

L’hanno dovuto (errata corrige)

SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba
4 anni fa

Regalo….cigliegine….. Erano parole tanto care….. L’associazione con il porco me le ha rese insopportabili ?

SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba
4 anni fa

Ma non fatemi sti titoli del cazzo per favoreeeeee???….. Sono contro le purghe. Mi fate venire il latte ai gomiti….

Calciomercato Torino, Mihajlovic chiede ad Acquah di restare: “Vogliamo rinnovare”

Calciomercato Torino, Cairo: “Petrachi lo sa, Belotti non si deve vendere” – VIDEO