Calciomercato Torino, Grassi per il centrocampo: avviati i contatti col Napoli

26
Grassi Spal
CAMPO, 13.5.18, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-SPAL, nella foto: Alberto Grassi, Adem Ljajic

Dopo la buona stagione con la maglia della Spal, Grassi è tornato un obiettivo di mercato per il Torino: partono le valutazioni

Non un nome nuovo, sotto la Mole, quello di Alberto Grassi. Il centrocampista della Spal, ma di proprietà del Napoli, è tornato sotto la lente d’ingrandimento di Gianluca Petrachi come possibile rinforzo per il centrocampo di Mazzarri. E non solo per il gol segnato al “Grande Torino” che aveva dato un effimero vantaggio agli estensi nella sfida del 13 maggio scorso, l’ultima del Toro davanti al proprio pubblico. La stagione a Ferrara del classe ‘95 nativo di Brescia, infatti, ha offerto più di qualche motivo al ds granata per tornare ad alzare il pressing sul talento scuola Atalanta. Che finalmente è riuscito a trovare continuità, dopo tante (troppe) panchine nelle due stagioni precedenti, tra Napoli e Bergamo.

Grassi, le panchine a Napoli e a Bergamo e i primi contatti con il Torino

Messosi in luce proprio con la maglia dell’Atalanta nell’anno solare 2015, Grassi aveva tentato a gennaio 2016 il grande salto, passando al Napoli con l’etichetta di indiscutibile talento. Peccato che in sei mesi scarsi, complice pure un brutto infortunio al ginocchio, non siano arrivati gettoni in gare ufficiali. Nel 2016/2017 arrivò il primo prestito: un ritorno a casa, alla corte di Gasperini. Anche in nerazzurro però, soprattutto nella prima parte di stagione, non arrivò il minutaggio sperato. Ed è qui che il Torino provò ad inserirsi una prima volta: qualche contatto nel mercato di gennaio, confermato dall’agente del giocatore Mario Giuffredi, ma la volontà di concludere un’operazione a lungo termine (e non un prestito secco, come il Napoli avrebbe preferito) da parte del club di Cairo fece saltare il banco.

Torino, ora Grassi è un obiettivo concreto: la situazione

Ora, dopo la buona stagione in prestito alla Spal – 28 presenze, di cui 26 dal primo minuto, e 3 reti -, il Torino è tornato alla carica. E la situazione è radicalmente cambiata rispetto ad un anno e mezzo fa. Il 30 giugno prossimo scadrà ufficialmente l’accordo tra gli estensi e il Napoli. Il club di Ferrara – che ha recentemente acquistato a titolo definitivo Alfred Gomis proprio dai granata – ha a suo favore il diritto di riscatto sul cartellino del giocatore (anche se i partenopei si sono riservati il controriscatto), ma ad oggi non sembrano intenzionati a farlo valere. Anche a causa del forte interesse granata. I contatti sono in corso. Nessuna offerta ufficiale, ad oggi, ma certamente qualche prima richiesta d’informazioni per studiare la mossa giusta. Con i partenopei, Grassi ha un contratto a scadenza 2020 e su di lui pende la cifra mostruosa che il sodalizio campano sborsò per portarlo via da Bergamo: 10 milioni, un’enormità per un ragazzo che allora aveva ancora tutto da dimostrare. Il Toro, ad ogni modo, sembra determinato: sono attesi sviluppi.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (Gianky1969)
Utente
Giankjc (Gianky1969)

Questo al posto della “lente d’ingrandimento” ha un binocolo al contrario.

rotor
Utente
rotor

Toro interessato per la mediana a Barkok 1998 tedesco di origine marocchina(Gianluca Di Marzio.Com). Secondo Sport Italia in partenza Niang,Barreca e Bonifazi e in arrivo Lukic? Vanni che ne pensi ?

Cup
Utente
Cup

Un giovane va bene ma deve costare un paio di milioni e servire a completare la rosa. per la titolarità serve altro, sempre che vogliamo puntare a migliorare la posizione in classifica e non a programmare nuove plusvalenze…