Calciomercato: l’attaccante francese ha rifiutato l’offerta dell’Everton, il Toro valuta se riaprire una trattativa con il Milan

Sono giorni caldi, questi, sull’asse Torino-Milan: dopo aver chiuso l’affare Sirigu, i dirigenti granata vogliono ora mettere a segno il secondo colpo in entrata in questa sessione di mercato e per questo si sta tentanto di chiudere il primo possibile la trattativa per Gabriel Paletta. In casa Toro si sta però anche valutando l’ipotesi di riaprire con il Milan una trattativa che nelle ultime settimane era stata abbandonata: quella per M’Baye Niang. Il francese sarebbe il giocatore ideale per il ruolo di ala sinistra nel 4-2-3-1 e gode della fiducia di Sinisa Mihajlovic che lo ha conosciuto e allenato proprio nella sua esperienza sulla panchina rossonera. Il blitz a Milano di Steve Walsh, il direttore sportivo dell’Everton che nell’incontro con la controparte rossonera Massimiliano Mirabelli era riuscito a trovare un accordo per l’acquisto di Niang, aveva però raffreddato la trattativa con il Torino, perché sembrava che per il trasferimento in Inghilterra del francese fosse ormai tutto fatto.

Ora gli scenari potrebbero però cambiare: dopo essersi preso del tempo per riflettere sulla proposta ricevuta, Niang ha deciso di rifiutare l’offerta dell’Everton, facendo così naufragare una trattativa che sembrava conclusa. Il no del francese al club di Liverpool ha fatto riaccendere una fiammella di speranza in casa Toro. Se è vero che tra i motivi per cui l’attaccante ha rifiutato l’offerta dell’Everton c’è la volontà di trasferirsi in un club maggiormente blasonato, è altrettanto vero che il Torino dalla sua ha la carta Mihajlovic, un tecnico con cui già in passato il ventiduenne francese si è trovato bene. Al momento Niang non rappresenta una priorità ma se con il passare dei giorni al Milan non dovessero giungere nuove offerte, il Torino potrebbe allora tornare alla carica.


44 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
contegranata
contegranata (@contegranata)
4 anni fa

In effetti, credevo, pure, io, che Niang fosse da considerarsi, ormai, un calciatore dell’Everton.
Secondo me, tutto è già stato scritto: Paletta, Niang, qualche altra contropartita tecnica, poi tanto cash e Belotti al Milan.

Michele ( Maestrale....ma sempre Mik69 - Mik Termosifone :-)) )
Michele ( Maestrale....ma sempre Mik69 - Mik Termosifone :-)) ) (@maestrale)
4 anni fa

Niang fa cagare

Cla79
Cla79 (@cla79)
4 anni fa

non so voi,ma io il gallo dagli 80 in su lo venderei fossi sicuro che i soldi vengano reinvestiti. Secondo me non li vale.

tirrenogranata
tirrenogranata (@tirrenogranata)
4 anni fa
Reply to  Cla79

Io non lo venderei mai, perché SONO ARCISICURO che i soldi non verranno reinvestiti

castellini70
castellini70 (@castellini70)
4 anni fa
Reply to  tirrenogranata

purtroppo temo che tirreno abbia stra-ragione…
ormai il braccino lo conosciamo bene…

castellini70
castellini70 (@castellini70)
4 anni fa
Reply to  castellini70

non sono mai affari per il Toro, sono sempre affari suoi…

Calciomercato: Baselli e il Torino non trovano la quadra, i tempi per il rinnovo si dilatano

Calciomercato Torino: Simeone-Lapadula, che intrigo con il Genoa