Un retroscena di calciomercato: del Marsiglia piacciono anche Ocampos e Rolando, ma la missione è per il terzino destro, Bouna Sarr. Di recente, per tre volte l’osservatore del Toro, Cavallo, è andato a Marsiglia per relazionare sul giocatore

Oltre al campionato sudamericano, il Torino si continua a dimostrare molto attento a quello francese, puntando in particolare gli occhi su una città: Marsiglia. Lì, nell’Olympique, si trovano tre giocatori che interessano particolarmente ai tranata: Rolando (difensore ex Inter e Napoli e già conosciuto da Mazzarri), Ocampos (che piace al Toro da diversi mesi) ma soprattutto Bouna Sarr. Perché il Toro dal prossimo calciomercato vuole assolutamente reperire almeno un terzino, in particolare per la fascia destra. E non a caso ha provato a valutare la situazione legata a Lazzari, della Spal, in Italia. E non a caso ha provato a sondare il terreno per il classe ’92 francese, che ha disputato in campionato 29 presenze.

Calciomercato Torino, Bouna Sarr: missione granata a Marsiglia. Tre volte nell’ultimo mese

Il terzino piace davvero tanto, e non è la prima volta che alla dirigenza granata venga segnalato dagli osservatori un giocatore di fascia francese. Anni fa, quando ancora c’era Antonio D’Ottavio, venne tenuto sotto controllo Benjamin Mendy (ora al Manchester City); poi venne il turno dell’attualmente napoletano Ghoulam; ora, è venuto il momento di tentare per Sarr, e chissà che la volta non sia davvero quella buona. Gli indizi sul fatto che il Toro ci stia andando deciso sono tanti: in primis, i granata stanno proprio cercando almeno un terzino per la fascia destra; poi, è più che probabile la cessione di Barreca, che gioca sì a sinistra, ma che dimostra come effettivamente sulle fasce qualcosa cambierà; infine, l’attuale osservatore sull’area europea del Toro, Antonio Cavallo, è andato per tre volte nell’ultimo mese proprio a Marsiglia, per vedere i progressi del giocatore e iniziare a sondare il terreno.

Torino su Bouna Sarr: una freccia per la fascia destra di Mazzarri

E tra tutti i giocatori del Marsiglia potenzialmente interessanti, per il Toro, c’è proprio Bouna Sarr. Quantità, qualità e costanza nel rendimento sono gli elementi che stanno convincendo il Torino quantomeno a monitorare la situazione in vista del calciomercato ormai prossimo ad aprire i battenti. Il classe ’92 è tra i primi obiettivi per la fascia, in attesa di ulteriori sviluppi. Sarebbe una scommessa meno impegnativa rispetto a Verissimo e Barkok, pur se arriva dall’estero: il calcio francese, per quanto differente da quello italiano, può essere molto impegnativo a certi livelli. E in questi livelli Sarr ha dimostrato di saperci giocare. A Petrachi la mossa.


108 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa

Spero soltanto che gli sia di esempio e che non ci riprovano, magari inventandosi FucsiaFuori.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa

” Guardate che non dobbiamo fare chissà quanti colpi.
Siamo aposto cosi.
Non tarpo le ali.
Vi farò finalmente felici.”
Ora me le segno tutte e ci faccio un libro da 1 EU e chiedo a Granita di pubblicarmelo.

Giankjc (Gianky1969)
Giankjc (Gianky1969)
3 anni fa

Un tomo da un quintale in su.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa

RedaDentro non risponde.

Calciomercato Torino: Zaza sì, ma solo se parte un big

Barreca, aria di cessione: incontro con il Torino, si lavora al prestito