Calciomercato Torino, Vagnati osserva la Serie B e gli obiettivi di mercato

Riparte la B: da Maggiore a Segre, gli occhi di Vagnati sul campionato cadetto

di Veronica Guariso - 18 Giugno 2020

Calciomercato / Con la ripresa della Serie B, Davide Vagnati tiene gli occhi puntati anche sui giocatori della Serie cadetta che interessano il Torino

La Serie B anticipa la Serie A ed è ripartita con Ascoli-Cremonese. La prima di una lunga serie, che vedrà protagonisti tanti giovani finiti nella lista della spesa di Vagnati per il Toro del futuro. L’attuale direttore dell’area tecnica granata non ha infatti perso tempo, tenendo gli occhi aperti e puntandoli su alcune promesse del calcio italiano che potrebbero fare comodo al club. Non è infatti da escludere che alcuni dei primi acquisti possano arrivare proprio dalla Serie B, per un Toro giovane e promettente. Ce ne sono diversi: da Maggiore, suo pallino, a quel Segre che è di fatto di proprietà granata e che spera di poter far parte del gruppo il prossimo anno.

Toro, del Chievo piace Segre ma non solo

Il Chievo è uno dei club che più resteranno sotto stretta osservazione. Sono infatti ben due i giocatori che piacciono a Vagnati. Primo fra tutti Jacopo Segre, già di proprietà del Torino. In Serie B dalla scorsa stagione, quando ha indossato la maglia del Venezia, il giovane talento del vivaio granata, è approdato al Chievo con la formula del prestito dal Torino.

Con i clivensi ha raggiunto le 28 presenze, realizzando due reti e 4 assist. Tornare in granata sarebbe un sogno per Segre, cresciuto nel Milan, ma che ha giocato il suo ultimo anno prima del salto nel calcio professionistico, nella Primavera del Torino. Non è però l’unico del club gialloblù a piacere ai granata.

Calciomercato Torino, Maggiore è il pallino di Vagnati

C’è infatti anche il portiere Semper, che potrebbe lasciare il club in caso di mancata promozione. Sarebbe un buon affare per il Torino, che sta cercando il sostituto di Ujkani come secondo portiere.

Da tempo pallino di Vagnati è Giulio Maggiore dello Spezia: l’attuale dt aveva provato a portarlo alla Spal già nel 2018 e da allora continua costantemente a seguirlo. Il vecchio ds granata Bava aveva invece seguito con interesse Mogos della Cremonese: e proprio per questo motivo il giocatore potrebbe non rientrare più nei piani granata.

Giulio Maggiore
Giulio Maggiore