Calciomercato Torino / Trattativa bloccata con la Stella Rossa di Belgrado per Simone Edera: Nicola vuole valutare il giocatore

Edera convocato, Edera escluso. Edera rimane, Edera parte. Le ultime settimane dell’attaccante granata sono state un susseguirsi di voci e contro-voci che lo vedevano una volta come partente ormai certo, un’altra come giocatore che sarebbe potuto restare in granata fino a giugno per tornare poi ad essere messo sul mercato. Insomma un andirivieni all’interno del quale le certezze continuano a latitare, al contrario dei punti interrogativi. E adesso, a ribaltare nuovamente la situazione del numero 20, arriva anche il cambio di allenatore. E allora facciamo il punto su quello che potrebbe essere il prossimo futuro di Simone Edera.

Edera, la situazione del mercato

Al di là del susseguirsi di voci, comprensibile e consueto soprattutto in tempi di mercato, la permanenza dell’attaccante al Toro resta comunque in dubbio. Soprattutto se si considera il poco, pochissimo spazio che il giocatore è riuscito a conquistarsi in questa prima metà di stagione. E alla sua conseguente volontà di trovare la chiave giusta per rimettere in moto la sua carriera.

Tuttavia, l’arrivo di Nicola ha portato con sé anche la possibilità di rivalutare la sua posizione – e non solo la sua – senza bisogno di fare le valigie. Sul fronte mercato, infatti, è arrivata una brusca frenata. Fermo restando l’intenzione del Torino di cederlo, eventualmente, solo e soltanto in prestito (ribadita anche in un colloquio con l’agente del giocatore, prima dello Spezia), i granata hanno deciso di congelare, almeno momentaneamente, la pista che avrebbe potuto portare l’attaccante alla Stella Rossa di Belgrado.

Nicola vuole valutare il giocatore

Tutto per permettere a Nicola di fare le giuste e dovute valutazioni. Il nuovo tecnico granata non ha perso tempo e già durante l’allenamento di ieri ha portato avanti i primi colloqui con i giocatori con l’obiettivo di capire chi fa e chi no al caso suo. Situazione che, senza dubbio, coinvolge lo stesso Edera. Soprattutto se si ragiona anche su una possibile partenza di Simone Zaza. Che potrebbe permettere al numero 20 granata di contare su una diminuita concorrenza per giocarsi le proprie carte proprio con Nicola. Insomma, le decisioni sul futuro del ragazzo sono al momento rimandate: verrà coinvolto, per indirizzarle, anche il nuovo tecnico.

Simone Edera e Cassio Cardoselli in Torino-Virtus Entella 2-0, Coppa Italia 2020/2021
Simone Edera e Cassio Cardoselli in Torino-Virtus Entella 2-0, Coppa Italia 2020/2021
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 20-01-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tric
tric
10 mesi fa

Secondo me Edera è comunque meglio di Verdi

bombereleven
bombereleven
10 mesi fa

Mercato in stand-by,un classico del po…di Masio,alla fine qualche esubero stile Amauri sicuramente arriverà,un film già visto…

Trapano
Trapano
10 mesi fa

1) cairo non compra nessuno
2) edera non lo vuole nessuno
3) siamo a posto così
Davide sbatti i pugni sul tavolo PD

Patsala58 (#Chiunquealtroforpresident!)
Patsala58 (#Chiunquealtroforpresident!)
10 mesi fa
Reply to  Trapano

Fosse solo Edera che non lo vuole nessuno…. Mi pare che nemmeno per i cosiddetti “big” ci sia la fila. Forse il na*no sperava di realizzare qualcosa da N’koulou, Izzo e Sirigu, ma pare che l’unico che abbia un minimo di mercato sia Belotti…. e sa che se lo vende… Leggi il resto »

Zaza verso Cagliari spinge Pavoletti al Toro

Su Vagnati le riflessioni di Cairo: il ds non è al sicuro