Calciomercato Torino, per Gagliardini frenata di Ausilio: "Inter italiana"

Gagliardini, altra frenata. Ausilio: “All’Inter vogliamo un’identità italiana”

di Andrea Piva - 30 Maggio 2020

Calciomercato Torino / La trattativa per portare Gagliardini sotto la Mole si fa sempre più complicato: dopo il no di Conte, anche il ds Ausilio frena

Di settimana in settimana l’affare Roberto Gagliardini sta diventando sempre più complicato: dopo il no di Antonio Conte degli scorsi giorni, ora è arrivata anche una frenata da parte da direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio. Ai microfoni di Sky, parlando del mercato della società nerazzurra e dei progetti per la prossima stagione il ds ha spiegato che: “Avere un’identità italiana all’Inter potrà essere molto importante per la costruzione del gruppo e dunque vogliamo proseguire su questa strada”. E nel progetto di costruzione di una squadra sempre più italiana sembra rientrare anche Gagliardini.

Calciomercato: le mosse a centrocampo dell’Inter

Da oggi a quando la sessione estiva del calciomercato entrerà davvero nel vivo (i battenti della finestra di compravendite dei calciatori si apriranno ufficialmente martedì 1 settembre) molte cose potrebbero però cambierà. Cambierà anche il centrocampo dell’Inter, o per lo meno se lo augura Ausilio: il ds ha chiaramente detto che Sandro Tonali è un obiettivo della società nerazzurra e ha anche aggiunto che Radja Nainggolan potrebbe tornare e restare. Se effettivamente il belga dovesse rimanere alla corte di Antonio Conte e il talentino del Brescia dovesse accasarsi a Milano, inevitabilmente qualcuno tra i centrocampisti dell’Inter dovrà essere ceduto.

Calciomercato Torino: Gagliardini, la posizione nella rosa dell’Inter potrebbe cambiare

I candidati principali alla partenza sono Borja Valero e Matias Vecino: il primo è in scadenza di contratto, il secondo ha diverse richieste dall’estero ma il prezzo del cartellino è altro (l’Inter lo valuta sopra i 20 milioni). Se dovessero sopraggiungere complicazioni alla cessione dell’uruguaiano, o se Ausilio dovesse avere tra le mani qualche altra occasione per rinforzare il centrocampo nerazzurra, la posizione di Gagliardini potrebbe cambiare. Il Torino resterà vigile, nel frattempo il dt Davide Vagnati cercherà di tenere viva la trattativa insistendo per far rientrare il mediano nerazzurra nello scambio di giocatori che potrebbe portare Armando Izzo a Milano.

Roberto Gagliardini, Inter
Roberto Gagliardini, Inter
0 0 vote
Article Rating

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
1 mese fa

Noi abbiamo Jacopo Segre, a mio avviso potenzialmente superiore e fisicamente integro,se il signor Ausilio vuole Izzo facesse cacciare i soldi ai cinesi.

ale_maroon79
ale_maroon79
1 mese fa

Boh. Se ne parla manco fosse il Toni Kroos italiano.
A me è sempre sembrato un centrocampista piuttosto modesto, un clone leggermente piu maturo di Lukic, che potrebbe diventare anche meglio di Gagliardini.
Per dire, vedo meglio il nostro buon Jacopo Segre in quel ruolo.