Il giovane centrocampista neozelandese non trova spazio in granata, la soluzione ideale per lui sarebbe un prestito

Il giovane centrocampista classe 2002 Matthew Garbett non trova spazio in granata, motivo per cui il direttore sportivo Davide Vagnati si sta muovendo per cederlo in prestito. L’obbiettivo è solo uno: giocare con continuità per poi tornare più pronto al Torino questa estate. Il giocatore è anche nel giro della nazionale e non può che essere considerato un buon prospetto, ma in questo momento ha bisogno di mettere minuti nelle gambe.

La sua carriera

In granata Garbett ha disputato una sola partita, da subentrato contro il Cittadella in Coppa Italia, per un totale di 9 minuti di gioco. Cresciuto nel settore giovanile del Wellington in Nuova Zelanda, nel 2020 passa in Svezia al Falkenberg, prima di approdare al Torino Primavera nel 2021. Dopo un’ottima stagione con la Primavera, la società granata decide di rinnovare il suo contratto fino al 2024 e di aggregarlo alla prima squadra. Purtroppo però Juric gli ha concesso finora pochissimo minutaggio, e il giocatore, essendo giovane, scalpita per giocare più spesso. Inoltre, con la nazionale, ha sfiorato la qualificazione al mondiale in Qatar da protagonista, perdendo però lo spareggio finale contro il Costa Rica.

Un futuro in Serie B?

Considerate le 0 presenze in Serie A, sicuramente qualche squadra del campionato cadetto si farà avanti, e offrirà una possibilita al giocatore. Ora la palla passa a Vagnati, che dovrà cercare una soluzione giusta per far crescere il centrocampista.

Matthew Garbett
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-11-2022


Lukic si mette sul mercato (di gennaio): con l’offerta giusta può partire

Calciomercato Torino: l’addio di Lukic avvicina Praet