Calciomercato Torino / Il Cagliari ha fretta di completare le cessioni, compresa quella di Joao Pedro. Ma Vagnati: “È ancora presto”

Il calciomercato è, tra le altre cose, una questione di momenti, di incastri tra reciproche necessità. La sintonia tra due club che vogliono chiudere una trattativa è indissolubilmente legata alla variabile tempo. Sta accadendo, ad esempio, che nei colloqui avviati per Joao Pedro, Torino e Cagliari si trovino in due momenti divergenti, quasi opposti. Parlando proprio di JP, il diesse granata diceva, venerdì scorso: “Ne ho parlato con Capozzucca (il collega del Cagliari, ndr) ma è ancora presto, non ci sono le giuste condizioni”. Emergeva, insomma, la volontà di prendere tempo per far abbassare il prezzo e capire quanto davvero sia necessario insistere per l’attaccante italo-brasiliano.

Cagliari, le cessioni sono necessarie

Per contro, però, il Cagliari di tempo a disposizione ne ha ben poco. I rossoblu hanno fretta di completare le cessioni eccellenti (Joao Pedro, ma anche Bellanova e Nandez) in modo da sistemare l’indice di liquidità, parametro vincolante per l’iscrizione alla prossima Serie B. Spiegava il dg Passetti: “Già nel mese di giugno noi dobbiamo fare delle cessioni tali da ripianare la capienza necessaria. È qualcosa che dobbiamo fare, c’è una discreta urgenza nel chiudere le operazioni di mercato”.

Torino, distanza per Joao Pedro

Insomma, semplificando al massimo, si potrebbe dire che il Cagliari ha premura di vendere ma il Torino ancora non è pronto a comprare, dal momento che è ancora alle prese – in entrata – con i riscatti di Pellegri, Mandragora, Praet e in uscita dalla situazione di Bremer. Dopo il colloquio della scorsa settimana, le parti potrebbero aggiornarsi nuovamente e colmare la grande distanza sulla valutazione del cartellino. Ma nel frattempo potrebbe crescere la concorrenza, che in Serie A è ben folta.

Joao Pedro e Koffi Djidji
Joao Pedro e Koffi Djidji

TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 13-06-2022


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
Scimmionelli
3 mesi fa

I Casteddani devono vendere a Giugno per migliorare l’indice di liquidita’? Ma non e’ passata in Lega la linea di quel volpone di Lotrito per renderlo opzionale? Comunque, mi sa tanto di scusa… Quindi ci diano pure Giuanin Pedro se vogliono disfarsi dell’ingaggio pesante, ma a non piu’ di 3-4… Leggi il resto »

toroscatenato
toroscatenato
3 mesi fa

Non sono così contrario all’ingaggio di Joao Pedro, visto che si tratta di un “giocatore di esperienza” che dovrebbe sostituire un altro “giocatore di esperienza” come Belotti, il cui contributo al Toro viene ora troppo facilmente sottovalutato. Nelle ultime tre stagioni Joao Pedro è sempre andato in doppia cifra ed… Leggi il resto »

rotor
rotor
3 mesi fa

Non ingaggerei un trentenne che ti chiede un contratto triennale per concludere la carriera,investire su giovani validi per favore e non sul Warming di turno.

madde71
madde71
3 mesi fa
Reply to  rotor

Bel quadriennale x pellegri

Scimmionelli
Scimmionelli
3 mesi fa
Reply to  rotor

Singo, Buongiorno, Zima, Ricci, Seck e Pellegri non vanno bene? Ah gia’ a parte Buongiorno che e’ un canterano (quindi scarso per definizione agli occhi degli 0.3ini rispetto a chi arriva da Barcellona B o simili) tutti gli altri sono arrivati per via di Petrachi o Vagnati, quindi sono anche… Leggi il resto »

Verdi, con la Salernitana non è finita: il Toro aspetta un’offerta

Mandragora, settimana decisiva: il Toro cerca lo sconto, la Juve (per ora) non cede