Centrocampista: l’acquisto è d’obbligo e lo sarà soprattutto con la partenza di Lukic. E sulla punta le idee del croato sono chiare

All’apparenza è meno combattivo di un anno fa o, meglio, nelle sue dichiarazioni pubbliche è diventato più filosofico e meno diretto, anche se quando Juric non si controlla ecco che la frase scappa. Dopo la partita contro la Roma, arrabbiato e rammaricato per una vittoria sfumata, ha fatto un chiaro riferimento al mercato e a chi dovrebbe occuparsene, evidenziando quanto peso abbia avuto in quella partita (mica l’unica) non poter avere i giusti cambi. Però nella testa dell’allenatore le idee ci sono, ben chiare. Sa cosa vorrebbe dalla sua squadra, sa cosa vorrebbe dalla sua società. Se il mercato di gennaio è non è la miglior finestra per acquistare, vero è che il croato si augura che ci sia grande attenzione quantomeno alle occasioni.

Praet in entrata, ma se Lukic parte…

Su un certo tipo di giocatore, su un ruolo in particolare, Juric si è ampiamente sbilanciato. Il centrocampista. Pobega non è mai stato sostituito, non qualitativamente ma nemmeno quantitativamente. Due mediani sono andati via, il rossonero e Mandragora, il solo Ilkhan è arrivato, chiaramente non pronto. Potrebbe Praet risolvere questo problema? In parte, perché non è quel giocatore fisico e strutturato che Juric vorrebbe. Però l’eventuale partenza di Lukic già a gennaio renderebbe necessario almeno quell’innesto, per non impoverire una mediana già ridotta all’osso dalla sessione estiva.

Una punta in caso di partenze (o di occasioni)

Del resto quando un anno fa il belga è arrivato c’era il dubbio potesse servire a Juric come mediano oltre a poter fare il trequartista. E per gli altri reparti? Sull’attaccante il tecnico è stato chiaro: sì, ma solo se si innalza la qualità. Tradotto: non tanto scommesse o giocatori da svezzare (perché sarebbero pronti non prima dell’estate). Certo che se in uscita si dovesse muovere qualcosa, per esempio se Sanabria dovesse andare via, allora ovvio che sarebbe d’obbligo per Vagnati acquistare almeno una punta. Perché va bene decidere di non fare chissà che operazione, ma indebolirsi no.

Davide Vagnati
Davide Vagnati
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 22-11-2022


114 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bologna65@
Bologna65@
7 giorni fa

1 panettone e 1 torrone duro. Sul primo nutro dubbi ma sul secondo son sicuro che l otterrà 😄

tric
tric
8 giorni fa

Ma Sanabria, è una punta? questo è il problema….

Scimmionelli
Scimmionelli
8 giorni fa

Mancava solo il/la pennivendolo/a pranoterapeuta che svela cosa passa nella testa di Juric in fatto di campagna acquisti (la parte di cervello contenente le aspettative sul conto in banca dev’essere troppo oscura per venire letta)

Davide69
Davide69
8 giorni fa
Reply to  Scimmionelli

Di certo non saprà cosa pensa juric , ma fa il paio con i pennivendoli che sostengono il mandrogno e che raccontano balle sul bilancio. Visto che quando è stato in attivo non si è comprato nessuno e si è portato acasa pagandoci le tasse sopra invece di investire in… Leggi il resto »

Scimmionelli
Scimmionelli
7 giorni fa
Reply to  Davide69

Non e’ vero che quando il bilancio e’ stato attivo non si e’ comprato nessuno. Finche’ c’e’ stato Petrachi si e’ comprato e anche bene: Belotti, Nkoulou, Bremer. Poi sono arrivati anche gli acquisti sbagliati come i Soriano, i Verdi, i Niang e gli Zaza (gli ulti3 su suggerimento di… Leggi il resto »

Verdi, anche il Toro “tifa” Verona: scatta l’obbligo di riscatto solo in caso di salvezza

Lukic, un Mondiale da osservato speciale: sirene dalla Premier per lui