Calciomercato Torino / “Datemi 18 giocatori e 5 talenti”, ha fatto sapere Juric: Cairo e Vagnati devono tagliare chi non gioca

“Siamo tanti, anche troppi”. Ivan Juric non nasconde questa piccola preoccupazione, quando riflette sul presente e il futuro della sua squadra. Il tecnico ha costruito un Torino competitivo, ha raccolto un po’ meno di quanto si aspettava, ma è uscito soddisfatto dalla partita contro il Genoa, nella quale non v’era altra via se non quella dei tre punti. Ragionando, pubblicamente e in privato, con i suoi collaboratori, rileva però un fatto, sul quale si aspetta – nel mercato di gennaio – un intervento della sua società: allena un gruppo che, quando è al completo, è composto da venticinque giocatori di movimento (ventisei, quando tornerà anche Edera). Sono troppi, secondo le sue abitudini.

I desiderata di Juric: “Diciotto giocatori, poi i talenti”

Non lo ha nascosto nella conferenza stampa che ha preceduto la partita contro il Grifone. Per ben due volte, senza che la domanda fosse esplicitamente focalizzata sul tema, il tecnico lo ha sottolineato. Prima dicendo: “Quando siamo tutti, siamo troppi. Siamo venticinque, questo è un problema. Normalmente vuoi diciotto giocatori con tre o quattro ragazzi”. E poi ribadendolo, dopo aver parlato (bene) di Kone, entrato a sorpresa contro il Napoli: “Ha fatto una cavolata, regalando un rigore, ma poi l’errore non si è notato. Per questo io vorrei sedici, diciassette, diciotto giocatori e poi cinque talenti, cinque ragazzi con le caratteristiche giuste. Su questi che hanno talento devi lavorarci e poi ti scoppiano in mano”.

Izzo, Verdi, Baselli & co: gli esuberi del Torino

Juric ha fatto sapere, insomma, che c’è bisogno di ridimensionare la rosa. Se ne parlerà da qui a gennaio. E gli indiziati per l’addio sono sempre i soliti, i reduci meno impiegati fin qui delle ultime (drammatiche) stagioni del Toro: da Izzo a Zaza, passando per Rincon, Baselli e Verdi. Non a caso hanno avuto meno spazio rispetto ai compagni. Quelli elencati sono i giocatori dal quale l’allenatore si aspetta una crescita minore. Hanno meno opportunità di mettersi in mostra e hanno già espresso gran parte del loro potenziale, in carriera. Cairo e Vagnati, ricevuta l’indicazione, dovranno provare a raggiungere l’obiettivo.

Juric e Cairo
Juric e Cairo

TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 25-10-2021


25 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06 (@ardi06)
1 mese fa

Si ma nell’intervista pre milan ha chiaramente detto che a gennaio ci vorrà coraggio per comprare, oltre che vendere, anzi ha detto che questo coraggio in estate non c’è stato e la domanda era rivolta agli acquisti

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ). (@alberto-fava)
1 mese fa

Penso che Juric stia lavorando bene, e credo che abbia le idee chiare. Il problema suo e nostro come Tifosi, è che sta cercando di costruire dal nulla. Come fare una casa sulla sabbia. Sicuramente ci salverà senza patemi, visto cosa ci sta proponendo. Peccato non poterlo apprezzare in un… Leggi il resto »

odix77
odix77 (@odix77)
1 mese fa

si ci sta, ma permettimi non sta costruendo completamente dal nulla…una buona parte dei giocatori che oggi stanno rendendo e sono parte integrante di questo progetto arrivano da prima , dove prima erano considerati brocchi e scarsi e inutili parlo per esempio di : Vania, rodriguez,djiji,aina eperchè no^? mettiamoci dentro… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ). (@alberto-fava)
1 mese fa
Reply to  odix77

Ciao, non mi riferivo al parco giocatori quando citavo il contesto societario.
Pensavo ad una struttura di società in generale , che palesemente a noi manca.

odix77
odix77 (@odix77)
1 mese fa

E’ molto vero che manca e la cosa si fa sentire soprattutto quando le cose vanno male… se le cose vanno invece mediamente bene avere un allenatore capace di valorizzare tutto ciò che arriva e di “guidare” anche determinate scelte alla fine fanno sentire questa mancanza molto meno… oggi guardando… Leggi il resto »

mas63simo
mas63simo (@mas63simo)
1 mese fa
Reply to  odix77

sulla prima parte non sono d’accordo:Vania Rodriguez Djj Djj rimangono scarsi non sono certo 5/6 partite giocate dignitosamente a farmi cambiare idea ! Per Aina non saprei potrebbe avere del potenziale ma continua a essere ad anni luce da Ansaldi che dovrebbe essere preso come esempio su cosa dovrebbero fare… Leggi il resto »

odix77
odix77 (@odix77)
1 mese fa
Reply to  mas63simo

il fatto che tu possa continuare a ritenerli scarsi è una tua opinione, ma il rendimento si anche di djiji è ottimo se confrontato a quanto fatto negli anni precedenti…la difesa è bene ribadirlo è passata dal colabrodo alla quarta difesa in seria A , per ora ovviamente, io commento… Leggi il resto »

granatadellabassa
granatadellabassa (@granatadellabassa)
1 mese fa

Gente che fai fatica a piazzare anche in prestito gratuito. Hanno ingaggi troppo alti sia per il momento che sta attraversando il calcio sia per il rendimento mostrato in campo.

torofab
torofab (@torofab)
1 mese fa

un Zazza alla salernitana non farebbe comodo? (la risposta è ovviamente si! :D). Izzo al Genoa? eeeeh sarebbe tanta roba, anche se vedendo i centrali di riserva che ha la lazie potrebbe interessarli. Verdi…booooooh! Si potrebbe tentare un ritorno a Bologna? In altrenativa con loro non prendi nulla e li… Leggi il resto »

granatadellabassa
granatadellabassa (@granatadellabassa)
1 mese fa
Reply to  torofab

Dobbiamo sperare in qualche squadra disperata.

Belotti dopo Nkoulou (e occhio a Bremer): il Torino rischia sugli addii a zero. Il bilancio soffre

Belotti, dubbi a San Siro: l’incrocio col Milan sa di mercato