Kouamé: Toro, attenzione al Milan. Anche i rossoneri sull’attaccante

di Francesco Vittonetto - 15 Giugno 2019

Calciomercato Torino / Per Christian Kouamé del Genoa c’è concorrenza: i granata dovranno vedersela (anche) col Milan. La situazione

Buona gamba, dribbling, velocità. Tra gol e assist, per Christian Kouamé è stata una stagione da 10. Ovvero quattro dell’uno (il Torino ne sa qualcosa, data 2 dicembre 2018) e sei dell’altro. Caratteristiche e contributi da far drizzar le antenne. E anche qui il club granata potrebbe sentirsi tirato in causa. Non a sproposito, però, perché quello dell’ivoriano di Abidjan è un profilo che piace in via dell’Arcivescovado. E non è un apprezzamento fine a se stesso, tanto che già sono partiti i primi sondaggi con l’entourage: chiacchierate esplorative, per comprendere la fattibilità dell’operazione. Fin qui due ordini di rischi: la valutazione economica e i progetti del Genoa sul calciatore e la concorrenza. Quella del Milan in primis.

Kouamé, Torino e Milan sull’attaccante del Genoa

I rossoneri avrebbero infatti inserito anche il nome di Kouamé nella lista degli obiettivi per l’attacco. Con Giampaolo in panchina, l’ex Cittadella potrebbe diventare – nelle idee degli uomini mercato del club meneghino – la spalla perfetta di Piatek. Se non altro perché i due hanno condiviso sei mesi di (armonico) duetto al Genoa.

Sia ben chiaro, nessun assalto è ancora partito. Né dall’una né dall’altra parte. Il profilo piace tanto al Toro quanto al Milan, ma per parlare di trattative intavolate è ancora prematuro. Toccherà aspettare qualche giorno, quando il mercato granata – con l’appianarsi della situazione dirigenziale e l’arrivo di Bava in luogo del partente Petrachi – entrerà nel vivo.

Torino, una seconda punta per Belotti? La situazione

Certo, con un Kouamé in più l’attacco di Mazzarri diverrebbe ancor più malleabile. L’attuale 11 del Genoa, infatti, è un tuttofare: tutti i ruoli dell’attacco sono nelle sue corde. Anche (e forse soprattutto) quello di secondo di una prima punta dalla vena realizzativa più sviluppata. Un Belotti, per intenderci. Che dopo l’estate potrebbe avere una nuova spalla.

Tra cessioni e nuovi innesti, il reparto offensivo dei granata muterà. In bilico c’è il futuro di Simone Zaza, mentre in entrata per un Cutrone più lontano c’è un Kouamé che entra nell’orbita. Ma per gli sviluppi toccherà attendere.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

La Triade di IgnoranzaGranata oggi ha disponibile una sola tastiera.
Pari al 33%.

fuser90
Utente
fuser90

Intanto l agente di joao pedro smentisce qualsiasi trattativa…

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

Nella mia vita ho sempre fatto parte della minoranza…ora che invecchio la cosa si accentua sempre più. Far parte dei 3000 su un milione mi fa pensare che insieme al biglietto per lo stadio mi daranno un accesso al recinto per speci protette