Calciomercato Torino / Lukas Lerager questo pomeriggio non sarà nemmeno in panchina per la partita del Genoa contro il Cagliari

Il Torino è sempre più vicino a Lukas Lerager: la prova arriva dal fatto che, il centrocampista, non sia stato convocato dal tecnico Davide Ballardini per la partita di questo pomeriggio tra il Genoa e il Cagliari. E quello in programma alle 15 al Luigi Ferraris è un match molto importante per la formazione ligure (ma a cui anche il Torino guarda con grande interesse), essendo un vero e proprio scontro salvezza: il Genoa ha al momento 15 punti in classifica, il Cagliari 14.

Lerager neanche in panchina, come Meité prima del passaggio al Milan

L’esclusione di Lerager dall’elenco dei convocati ricorda quanto accaduto nelle scorse settimane con Soualiho Meité che, prima di trasferirsi al Milan, non andò nemmeno in panchina nella doppia sfida, tra campionato e Coppa Italia, proprio contro i rossoneri: il francese, pur essendo ancora un calciatore del Torino che, anche da un punto meramente numerico, avrebbe potuto fare comodo a centrocampo a Marco Giampaolo, era di fatto già considerato un ex. Lo stesso ora sta accadendo al Genoa con Lerager.

Calciomercato Torino: per Lerager la trattativa è in fase avanzata

I contatti tra il Torino e il club rossoblù si sono intensificati negli ultimi giorni e la distanza tra domanda e offerta è sempre più ridotta: la trattativa è impostata per un prestito di Lerager fino al temine della stagione, con opzione per il riscatto del cartellino in favore dei granata. Resta da decidere se il club granata avrà solamente un’opzione per il diritto di riscatto o se invece il prestito si tramuterà in un obbligo di acquisto a campionato concluso. I contatti tra Davide Vagnati e il ds rossoblù Francesco Marroccu proseguiranno nei prossimi giorni: l’obiettivo del Torino è quello di chiudere in fretta l’affare.

Lukas Lerager
Lukas Lerager
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 24-01-2021


83 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Trapano
Trapano (@claudio69)
10 mesi fa

Lerager e un centrale, prenderà il posto di rincon in mezzo, ma a parte questo discorso che è di una inutilità disarmante, il punto è che dall’apertura del mercato abbiamo già giocato sei (6) partite senza rinforzi CAIRO VENDI E VATTENE

AstroMaSSi
AstroMaSSi (@astromassi)
10 mesi fa

Lerager arriva, altra pippa, continuano a non prendere un regista. Segre come mezzala è più forte di Lerager. Poi prenderanno, barboneggiando, un secondo centrocampista in prestito secco se il Benfica si mette una mano sul cuore. Per il sostituto di Bonazzoli possibile Sanabria ma non alzeranno la posta oltre gli… Leggi il resto »

granata13
granata13 (@granata13)
10 mesi fa
Reply to  AstroMaSSi

Ciao astro..sempre la solita deprimente storia..concordo su baselli..reggesse piu di 60 minuti..ma anche nicola non riesce a farsi prendere un regista buono? Boo..è incredibile

granata13
granata13 (@granata13)
10 mesi fa
Reply to  AstroMaSSi

Comunque lerager è una richiesta del mister..

bertin
bertin (@bertin)
10 mesi fa
Reply to  AstroMaSSi

I tuoi post durante le sessioni di calciomercato sono delle sentenze. Apprendere quello che affermi mi getta in uno stato di sconforto e pessimismo, lo supererò.. come sempre da molti anni. Ma Lerager non è un centrale ? Boh sarà che proprio non l’ho mai visto giocare, o se l’ho… Leggi il resto »

Direi Bene
Direi Bene (@direi-bene)
10 mesi fa

Salve a tutti e tutte. Questo è il mio primo post su Toro.it, che leggo piuttosto regolarmente da molti anni. Dico la mia su Lerager. Le poche volte che ho visto partite del Genoa in cui lui ha giocato, non mi è dispiaciuto. Se Nicola lo ha chiesto, per me… Leggi il resto »

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky) (@lewishenry)
10 mesi fa
Reply to  Direi Bene

L’hai detto….
Ma penso che prima della chiusura un Damascan arriverà. Giusto per non smentirsi.
Più assodato di così che di andare in B non gliene può fregà de meno….

Gedson Fernandes, Mourinho lo libera: il Torino cerca l’accordo

Sanabria: il Betis apre all’addio, ma con la percentuale sulla futura rivendita