Il contratto che lega il centrocampista al club granata scade fra un anno: Cairo e Vagnati devono decidere il suo futuro

Tornato a tutti gli effetti un titolare dopo gli infortuni di Ilic e Gineitis, Linetty ha ricominciato a fornire grandi prestazioni. Anche nel derby contro la Juventus, in una partita molto tirata, il polacco si è dimostrato tra i migliori in campo, come si evince dai suoi numeri. Una buona prova per l’ex Sampdoria, sia dal punto di vista difensivo che con il pallone dai piedi: il numero 77 è stato fondamentale per sventare alcuni contropiedi bianconeri, come recitato dai 6 palloni recuperati, e allo stesso tempo ha anche servito molto bene i propri compagni. 40 passaggi riusciti per lui, di cui 13 sulla trequarti avversaria, per un totale del 91%. Una grande partita, che dà continuità alla sua buona stagione fin qui.

Il futuro è ancora in ignoto

Nonostante gli aspetti positivi, però, continua a tenere banco in casa Toro la questione relativa al contratto del centrocampista. Linetty andrà in scadenza nel giugno del 2025, e dunque la sua situazione contrattuale dovrà essere risolta al più presto. Cairo e Vagnati non vogliono infatti che il classe ’95 inizi la prossima stagione con il contratto in scadenza, e dunque le strade sono due: rinnovo tra maggio e luglio o cessione durante la sessione estiva di calciomercato. Fino a questo momento non ci sono stati ancora contatti tra la società e il giocatore, ma la sensazione è che si possa iniziare a parlare già dal prossimo mese. Il polacco infatti rimarrebbe volentieri in Piemonte, e tutto dunque dipende anche dal futuro allenatore del Torino. Se Juric dovesse rimanere, la permanenza sarebbe quasi certa; in caso di un cambio della guida tecnica, invece, bisognerebbe capire le idee del presunto nuovo allenatore.

Karol Linetty
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 17-04-2024


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rizzoli
rizzoli
1 mese fa

non è importante… è l’unico che può giocare in una rosa con la coperta troppo corta… Tameze spostato dove serve Gineitis e Ilic rotti.
Per me puo’ andare e trovare uno meglio se vogliamo fare un po’ salto di qualità. Lui quello è. Onesto e buono ma non fenomeno.

Andreas
1 mese fa

Non è lui che ti fa vincere ma con le sue caratteristiche citate bene qui da Davidone5 è quello che non ti fa perdere. Poi, quell’attacco arrembante ad un gobbo al derby in cui ha ottenuto un calcio d’angolo ed ha esultato … per me questo è Toro! Forza Lino… Leggi il resto »

Sangueblu
1 mese fa

Onesto soldatino gregario, molta sostanza poca tecnica, se rinnova al ribasso da tenere come riserva.

Calciomercato Torino, a rischio un tesoretto di 8 milioni

Dalla Spagna: il Maiorca non riscatterà Radonjic