Lyanco-Bologna, il prestito ha funzionato: ma ora il Toro lo richiama alla base

di Francesco Vittonetto - 15 Maggio 2019

I mesi a Bologna restituiscono un Lyanco più maturo al Torino: nessun dubbio sul suo futuro, da luglio tornerà in granata. E Cairo…

La strada è quella tracciata dal Torino in sede di mercato, a gennaio: Lyanco tornerà in granata dopo il prestito al Bologna. Discorso chiuso, in piena fedeltà con l’accordo tra il club di Urbano Cairo e i felsinei che non contemplava la possibilità di un diritto di riscatto. Ancora due partite in rossoblu (contro Lazio e Napoli), poi si realizzerà il rientro alla base, da dove il brasiliano è partito per tentare di rimettersi in piena forma dopo un anno complicato, vissuto tra operazioni, infermeria e un lento recupero. Il Toro, d’altronde, su di lui punta forte. Ha investito tanto per portarlo sotto la Mole (lui che sotto la Mole rischiava di finirci con la maglia bianconera della Juventus), lo ha aspettato nel momento più difficile. E non ha sbagliato ad affidarlo a Mihajlovic, suo ex allenatore proprio al Toro, per rilanciarlo ad alti livelli dopo i tanti problemi fisici.

Lyanco, il ritorno a Torino dopo il prestito al Bologna

A partire da luglio (ufficialmente con il raduno), Lyanco sarà un effettivo a completa disposizione del Torino. E le carte che si potrà giocare per convincere Mazzarri a concedergli spazio saranno ben più convincenti rispetto a quelle a disposizione fino all’inverno scorso: sulle gambe ci saranno almeno 11 partite di alto livello in Serie A (13 potenzialmente, viste le due ancora da disputare) e un bagaglio di esperienza arricchito dai mesi emiliani.

E anche un gol, quello messo a referto nell’ultima sfida contro il Parma. Dettaglio forse marginale, per un difensore, ma che comunque impreziosisce il suo curriculum, che prima di lunedì contava appena una rete (quella, meravigliosa, siglata in un San Paolo-America del 2016) tra i professionisti.

Cairo sul mercato del Torino: “Diversi prestiti possono tornare”

Insomma, il ritorno è ben visto in casa granata. Lo ha ribadito anche, recentemente, il presidente Cairo: “Abbiamo diversi prestiti che possiamo far tornare e giovani che possono fare il salto in prima squadra. Abbiamo Lyanco al Bologna, Bonifazi alla Spal”.

E il brasiliano? Di certo non ha nascosto gratitudine e affetto al Bologna in questi mesi, consapevole però di quanto lo attende: “Spero di poter continuare qui ha dichiarato ad aprile –, ma devono essere d’accordo Torino e Bologna. Io voglio solo giocare”. Lyanco tornerà, sì, ma con tanta voglia di continuare a mettersi in mostra.

più nuovi più vecchi
Notificami
odix77
Utente
odix77

Il prossimo anno escludendo credo moretti (un grazie grande come una casa a lui) abbiamo lyanco, bonifazi, bremer, djiji……. ovviamente dietro ai titolari nkoulu + izzo…… un posto titolare x 4…… senza coppa 3 riserve mazzarri non le tiene.. uno andrà via , in prestito suppongo……. di sicuro non è… Leggi il resto »