Maksimovic-Toro, è rottura: arriva anche la multa al giocatore

Maksimovic-Toro, è rottura: arriva anche la multa al giocatore

di Valentino Della Casa - 14 Agosto 2016

L’allenatore tuona: “Nikola non dovrebbe mai dimenticare da dove è partito”. Il Napoli insiste, e c’è anche il Chelsea. Telenovela bollente di mercato

Tanto tuonò, che piovve. Il Torino, dopo un lungo tira e molla, è arrivato allo scontro con Nikola Maksimovic, che adesso è atteso alla sua prossima mossa. Come si comporterà il difensore, dopo aver disertato l’allenamento e, soprattutto, aver dimostrato di essere particolarmente distratto dalle voci di mercato? È quello che si chiedono tutti, in casa granta. Sinisa Mihajlovic compreso, che non nasconde la delusione per il comportamento del suo difensore: “Ha mancato di rispetto a tutti quanti, dalla società ai tifosi. Non so se la situazione sarà riparabile, ma di certo dovrà faticare parecchio per essere perdonato“.

Con la solita schiettezza che lo contraddistingue, l’ex tecnico del Milan ha di fatto messo alle spalle l’ex Stella Rossa. Il Napoli, si sa, da tempo parla con il suo agente, che da un lato ascolta De Laurentiis e dall’altro chiede a Cairo un aumento. E poi, allo stesso tempo, a farsi avanti è stato il Chelsea, che vorrebbe prendere Koulibaly dal Napoli ma che sta pensando anche al difensore serbo, considerato dai partenopei il sostituto naturale proprio del loro centrale. Un intreccio bello e buono, dove il Toro non vuole giocare la parte dell’ostaggio, piuttosto del burattinaio.

Cairo vuole non meno di 25 milioni. Anzi, quasi 30, anche perché per il Toro il giocatore è (era) pressoché insostituibile. Mihajlovic, dopo aver a lungo parlato e lavorato con il centrale, si è sentito particolarmente deluso, e non esclude drastici provvedimenti. Quali? La linea del Toro, se non dovesse arrivare l’offerta giusta, potrebbe anche essere una mossa à la Lotito: pugno duro, giocatore fuori rosa fino a data da destinarsi. Una situazione che giocherebbe a sfavore soprattutto di Maksimovic, che non può permettersi di perdere un anno dopo l’infortunio che lo ha reso a mezzo servizio la scorsa stagione.

I nervi sono tesi, ora bisognerà parlarne con calma. E avviare le eventuali trattative. Il muro contro muro ha poco più di 15 giorni di tempo per essere in qualche modo risolto. Intanto, il Torino ha multato il giocatore, che oggi si allenerà con gli infortunati (riposo per gli altri). La linea è dura, con un potenziale big della rosa: il dado è tratto.

più nuovi più vecchi
Notificami
giotappo1971
Utente
giotappo1971

Sul centrodestra abbiamo Bovo, Jansson e Ajeti, fosse per me potremmo restare così, se con i soldi arrivasse da Napoli Valdifiori sarebbe ok, se arrivassero Tomovic e De Silvestri e andasse via Bovo saremmo a posto.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Societa’ ostaggio dei procuratori……….da vomitare!!!

jerry
Utente
jerry

Fuori dalle balle tanto è sempre rotto