Due giorni separano il Toro dalla scadenza dell’opzione del diritto di riscatto. Il tempo stringe e i granata rischiano di perdere un leader

Quarantotto ore che condizioneranno e non poco gli sviluppi dell’imminente sessione di mercato che riguarderà il Torino. Venerdì scadrà infatti l’opzione del diritto di riscatto che la società granata dovrà presentare alla Juventus per acquistare definitivamente Rolando Mandragora. Il centrocampista ex Udinese si è rivelato un elemento fondamentale per Ivan Juric, non solo per qualità e palleggio in mezzo al campo, ma soprattutto per caratteristiche psicologiche. Un leader conclamato, che il Toro rischia di perdere con troppa leggerezza, sempre che non avvenga un esborso last minute tra giovedì e venerdì. Il suo addio porterebbe il Toro ad agire diversamente in sede di calciomercato, per completare un reparto che rischia concretamente di venire privato anche di elementi del calibro di Pobega e Praet. Dopo i casi Brekalo e Belotti è però più lo scetticismo ad aleggiare sull’emisfero granata e la distanza tra la richiesta dell’altra società nata in riva al Po, la Juventus, e l’offerta del Toro non sembra finora destinata a colmarsi. C’è da correre ai ripari e farlo più in fretta possibile, perché il tempo è pressoché scaduto. Venerdì scade l’opportunità di poter esercitare il diritto di riscatto.

Mandragora: una partita aperta su più fronti

Per Mandragora i granata si erano accordati con la Juventus per un prestito con obbligo di riscatto fissato a 9 milioni. Come ben sappiamo, le condizioni però non sono state soddisfatte e il Toro per far suo il giocatore dovrà sborsare una cifra ben superiore, reputata quasi eccessiva. Il diritto di riscatto è infatti fissato a 14 milioni di euro. C’è da andare cauti, usare i piedi di piombo. Non a caso il club granata sta provando a far sì che le richieste della Juve possano quanto meno affievolirsi. I bianconeri però, a loro volta, potrebbero giovare dal ritorno del centrocampista di Scampia per inserirlo come contropartita tecnica per qualche suo obiettivo ristretto al campionato italiano. Più temi dunque che circondano l’affaire Mandragora, di per sé richiesto anche da altre società come Fiorentina e Roma che, al contrario dei granata, potrebbero garantirgli l’opportunità di giocare le coppe europee. Scenari che rimarrebbero fantasie in caso il Torino sferrasse il colpo finale in queste quarantotto ore che valgono un’estate.

Rolando Mandragora of Torino FC kicks the ball during the Serie A football match between Torino FC and AS Roma. AS Roma won 3-0 over Torino FC.
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


57 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mavafancairo
mavafancairo
3 mesi fa

hanno fatto un’offerta da 7/8 milioni, rifiutata

BiriLLo
BiriLLo
3 mesi fa

..ma la coppa Italia la schifiamo anche quest’anno? In genere parte verso metà agosto. Priorità al campionato, ci mancherebbe ma vorrei capire se avremo una rosa sufficiente per due tornei. L’ultimo vinto era proprio la C.I. del 92/93. E dà accesso ai preliminari U.L. ..sinceramente temo che il mister potrebbe… Leggi il resto »

ardi06
ardi06
3 mesi fa

Un duo di esperti dicono che non è vero ciò che ripetono da quando mandragora arrivò un anno e mezzo fa, ovvero che scattando l’obbligo lo si sarebbe pagato 9ml

mavafancairo
mavafancairo
3 mesi fa
Reply to  ardi06

la madre degli idioti, e purtroppo di chi continua a godere per una società che ha prodotto solo 17 anni di nulla, una montagna di record negativi e una sistematica degranatizzazione, è sempre incinta

T9
T9
3 mesi fa
Reply to  mavafancairo

Fortuna che la tua è in menopausa così ha prodotto solo te come danno!

T9
T9
3 mesi fa
Reply to  ardi06

Questo è il comunicato ufficiale tratto dal bilancio della Juve 2020 a pagina 14: “Il contratto prevede: i) la facoltà per il Torino F.C. S.p.A. di esercitare entro il 30 giugno 2021 il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del medesimo calciatore a fronte di un corrispettivo di… Leggi il resto »

ardi06
ardi06
3 mesi fa
Reply to  T9

Guarda mi fido di ciò che scrivi, quindi è totalmente illogico non aver fatto scattare l’obbligo di riscatto, a meno che non lo si volesse pagare almeno tre ml in meno in quattro esercizi, o che in realtà non interessi proprio. Che poi la formula sia strana, chiedi il perché… Leggi il resto »

T9
T9
3 mesi fa
Reply to  ardi06

Certo che ti devi fidare, vabbé che ho tempo da perdere e son ben pagato in copisteria ma mica mi metto ad inventarmi i comunicati, specie se sono pubblici e chiunque mi potrebbe smentire.

toro e basta
toro e basta
3 mesi fa
Reply to  T9

Mi sa che sei tu che non hai capito

T9
T9
3 mesi fa
Reply to  toro e basta

Non capire è una cosa che a differenza tua mi capita raramente ma quando mi accade non ho nessuna difficoltà ad ammetterlo. In questo caso effettivamente non ho capito la ratio dell’operazione. Se uno gioca bene, viene schierato e raggiungendo il numero minimo di presenze dovrebbe costare il prezzo pattuito,… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
3 mesi fa
Reply to  T9

Continui a non capire,
non si è voluto riscattare per giocare al ribasso.

T9
T9
3 mesi fa
Reply to  toro e basta

Continui ad intervenire sui miei post senza capire cosa ho capito io. Se vuoi scrivermi non mi disturba ma cerchiamo di stare sul pezzo. Ho capito anch’io che il riscatto non è stato fatto per tentare un ulteriore ribasso, su questo non ci piove, ma io ho scritto di altro… Leggi il resto »

Calciomercato Torino, per Izzo futuro da valutare: con l’offerta giusta può partire

L’agente di Strefezza: ”E’ sulla bocca di tutti, il mercato è ancora lungo…”