Calciomercato Torino / Granata in prima fila per Messias, ma Vagnati e Cairo devono trovare una quadra con il Crotone

Fare presto, perché la lista delle priorità è lunga e partire con una prima sicurezza a Ivan Juric non dispiacerebbe affatto. Così il Torino inizia una settimana cruciale: lo sarà, innanzitutto, per capire se le distanze venute a galla nella trattativa per Junior Messias sono colmabili, e in quale tempo. Dopo l’incontro andato in scena a Milano giovedì scorso tra Vagnati e il direttore sportivo del Crotone, più che l’ottimismo serpeggia la voglia di accelerare e tenere distante così la concorrenza, che ad oggi è lontana ma domani chissà, potrebbe anche farsi sotto con più convinzione e scippare ai granata quello che è al momento il principale obiettivo del calciomercato.

Messias, tra Torino e Crotone c’è distanza

Le parti continueranno ad aggiornarsi. Gli ultimi contatti tra il Torino e i pitagorici hanno sì evidenziato la mancanza di un accordo economico, ma hanno anche dimostrato ai due club che i margini per una trattativa serrata ci sono tutti. Basta – ma non è poco – colmare quel buco tra la valutazione dei rossoblu, superiore ai 10 milioni, e l’offerta del club di Cairo, che ha provato ad abbassare la parte cash proponendo una contropartita (Djidji, che proprio da Crotone è tornato dopo il prestito), subito ricevendo il niet di Ursino.

Il Toro deve evitare un’asta

Il Crotone vuole monetizzare al massimo dalla cessione di uno dei suoi pezzi pregiati: ai calabresi servono subito i fondi necessari per allestire una rosa adeguata, dopo la retrocessione. Per questo il Toro deve guardarsi dalla concorrenza, i famosi “sette club” (parole di Ursino) che seguono Messias. Il club di Vrenna non guarderà in faccia a nessuno: darà il calciatore al migliore offerente. Così Vagnati e Cairo si trovano costretti ad accelerare: sarà una settimana cruciale, soprattutto per questo.

Junior Messias, Crotone
Junior Messias, Crotone
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 14-06-2021


25 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maxgranata67
maxgranata67
11 mesi fa

Compriamo isak. Da solo ha messo in difficoltà la Spagna

Trapano
Trapano
11 mesi fa
Reply to  maxgranata67

Credo che 40 zucche non bastino

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
11 mesi fa
Reply to  maxgranata67

quel che dice @TRAPANO sotto è vero. ormai è fuori concorso pe noi Ma una società seria, prospetti del genere, li deve cercare ee prendere l’anno prima che questi si mettano in mostra. E lo può fare si la sua rete di osservatori è valida. Ma noi non siamo società… Leggi il resto »

RiminiGranata
RiminiGranata
11 mesi fa

Vendere Verdi per Messias che ha 30 anni, lascia basiti. Come qulli che esultsvano alla vendita di Ljalic e si esaltavano per l’acquisto di Zaza e lo stesso Verdi. Spero che Juric fara tenere e Lyanco e i soldi finiscano per un altro centrocampista.. Di MesSIas eJ. PEDRO NON CI… Leggi il resto »

ale_maroon79
ale_maroon79
11 mesi fa

Comunque quest’estate, in cui tutte le squadre tireranno al risparmio, quasi tutte le trattative verranno sicuramente fatte a fine mercato.
Quindi per ora stiamo parlando del nulla.

L’Atalanta sogna Demiral, Cagliari su Bonifazi: il mercato delle squadre di Serie A

Sirigu in stand-by: da Montipò a Cragno, Vagnati valuta le alternative