Calciomercato Torino / Sirigu è in uscita ma serve un’offerta, Milinkovic partirà in ritiro da titolare: poi sceglierà Juric

Servirà Ivan Juric, al Torino, per scrostare l’incertezza che si è creata attorno al ruolo del primo portiere. Il numero uno, non di maglia ma di fatto, è al passo d’addio. L’intenzione di Salvatore Sirigu e del club è quella di separarsi. Ma devono funzionare gli incastri, un po’ meglio di quanto è accaduto un anno fa. Anche al termine della passata stagione il sardo sembrava pronto ai saluti, poi però non arrivò la proposta giusta e lui rimase al Filadelfia, portando in fondo una stagione complicata. Il suo secondo, Vanja Milinkovic-Savic, ha appena rinnovato il contratto per altre tre stagioni: non certo l’apertura di credito che si concede ad un comprimario.

Milinkovic può essere il titolare al raduno, poi si vedrà

Il serbo classe 1997 potrebbe arrivare al giorno del raduno, il prossimo 6 luglio, come portiere titolare designato. Poi, appunto, il Toro aspetterà le valutazioni di Juric. Se Sirigu avrà trovato – prima della fine delle vacanze che gli spetteranno dopo l’Europeo – una sistemazione altrove, allora toccherà al nuovo allenatore dire se Milinkovic potrà fare o meno il primo tra i guardiapali. E’ un’opzione, questa, che Cairo e Vagnati stanno prendendo seriamente in considerazione (e i motivi ve li abbiamo raccontati su queste pagine), ma che è talmente rischiosa da rendere necessaria una prova di campo. Insomma, è indispensabile un contatto in Val Gardena tra il tecnico e l’ex Lechia Danzica.

Le altre piste che il Torino sta seguendo per la porta

A guardare i precedenti, Juric non avrà certo paura di esporsi per dire (eventualmente) di no, ed è sicuramente meno accondiscendente di Giampaolo, il quale ingurgitò Rincon come titolare nel ruolo di regista. E’ bene specificarlo, comunque: il Torino sta valutando anche altre strategie. C’è ad esempio Antonio Mirante, che piace al Napoli ma è anche sul taccuino di Vagnati. Il quasi trentottenne si svincolerà dalla Roma e potrebbe arrivare in granata per contendersi il posto da titolare con Milinkovic (a condizione, di nuovo, che Sirigu venga ceduto). Discorso simile per Lorenzo Montipò del Benevento, mentre Alessio Cragno e Marco Silvestri non appartengono alla categoria degli innesti a basso costo, e per questo sono oggi ben più defilati. Innanzitutto, al Toro servirà valutare l’affidabilità di Milinkovic-Savic. Per fare questo si aggrapperà a Juric, uno che non teme di contraddire i vertici.

Vanja Milinkovic-Savic
Vanja Milinkovic-Savic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-06-2021


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rokko110768
rokko110768
4 mesi fa

Un secondo portiere, non certamente il titolare ma questo lo sappiamo tutti. Tranne Cairo che seriamente sta provando a prendere Mirante per mettere Vanja (contro cui non ho nulla, mi sarebbe anche simpatico) titolare. Abbiamo avuto Padelli per qualche anno e sappiamo come eravamo messi. Sappiamo quanto sia importante la… Leggi il resto »

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
4 mesi fa

Uno è bravo e ha mercato, l’altro molto meno e non ha mercato.
Quale rimarrà?

Gigi Meroni
Gigi Meroni
4 mesi fa

Milinkovic? Da secondo é discreto, come primo é mediocre.Spero nella riconferma di Sirigu… In alternativa il Toro deve cercare un vero portiere.

Serie A, Ospina via da Napoli, la Roma su Gollini

Vagnati alla prova delle cessioni: il dt non può più sbagliare