Calciomercato Torino / In un’intervista, Petagna ha allontanato le voci su una sua possibile cessione dopo l’arrivo al Napoli

Ora è alla Spal e solo a quella penserà quando l’emergenza coronavirus sarà alle spalle e il campionato potrà ricominciare. Andrea Petagna a giugno sarà del Napoli, in questi giorni sta lavorando a casa e si è lanciato nella beneficenza: ha già raccolto quasi 500.000 euro da donare agli ospedali italiani. Un’iniziativa che ha raccontato in una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, nella quale però ha toccato anche i temi del calciomercato e del suo prossimo approdo in azzurro. Quella partenopea non sarà solo una tappa di passaggio, ha avvisato. Messaggio anche al Torino, che sull’attaccante scuola Milan aveva messo gli occhi in passato.

Le parole alla Gazzetta dello Sport sul Napoli

L’idea di uno scambio con Belotti – che piace al Napoli – difficilmente potrà prendere corpo. E lo stesso accadrà a qualunque altro scenario che lo veda lontano dalla squadra che lo accoglierà a fine campionato: “Napoli? Non vedo l’ora. Piazza fantastica, tifo straordinario, un top club. Arriverò per restare a lungo. Mi ricordo quando il mio manager Giuseppe Riso mi ha chiamato, mancava poco all’allenamento: ho ancora lo screenshot di lui mentre mi dà la notizia. Gattuso? Lo conobbi a Milanello, mi piace come allena e caratterialmente. Mi avrebbe preso anche a gennaio ma ho scelto di restare alla Spal: mi ha dato tanto e la devo ringraziare. E salvare”.

Tradotto: cuore in parte a Ferrara, futuro blindato in Campania. E niente Torino.

Andrea Petagna esulta in Torino-Spal 1-2
Andrea Petagna esulta in Torino-Spal 1-2
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-04-2020


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
guidone
guidone
1 anno fa

perdonate,io so che siete un sito che si occupa di pallone e del nostro amato Toro,ma non vi siete resi conto che in questi mesi tutto può importare,tranne che il calcio,ed i suoi miseri componenti? e che nessuno commenta,perchè non ha alcun interesse su queste miserie? eddai su..

Rilancio Edera: così il “cocco” di Longo cerca un futuro nel Toro

“Ricorda Zé Maria”: con Marchizza il Torino cerca (anche) qualità