Calciomercato Torino / Il belga vuole restare sotto gli ordini di Juric. I granata potrebbero proporre un altro prestito

Come un anno fa, Dennis Praet è un obiettivo del Torino. La scorsa estate i granata riuscirono a ottenere il prestito del belga. Per Ivan Juric un grande affare. Sempre utile l’ex Samp nel gioco di raccordo tra centrocampo e attacco. Per questo il tecnico non vorrebbe mai privarsene e, ora che farà ritorno al Leicester, non può che figurare tra i primi della lista di priorità di questo mercato partito in un po’ in sordina, molto incentrato fin ad ora sugli effetti che possono scaturire le più partenze più pesanti. Praet sarebbe una di quelle, ma l’aggettivo si può allo stesso tempo affiancare alla cifra richiesta dal Leicester.

Praet, no ai 15 milioni

Il Toro non si è sentito di spendere 15 milioni. C’entra il valore del giocatore, così come la sua tenuta fisica. Negli ultimi anni è stato soggetto a diversi stop e molto probabilmente non è un profilo affidabile in questi termini. Juric però lo vuole, indipendentemente dalle riflessioni più pessimistiche. Ed ecco che il Toro cercherà modalità alternative per poterlo inserire tra i nomi che comporranno la sua rosa.

Praet: le proposte del Torino

Vagnati potrebbe discutere con le Foxes per un altro anno in prestito, sempre con diritto di riscatto a fine stagione, anche se altre fonti parlano di un obbligo di riscatto fissato a una cifra vicina ai 9 milioni di euro. Opzioni che molto probabilmente il Leicester potrebbe gradire, ma che riservano ancora tempo per la risposta definitiva. Difficile si possa arrivare per giugno alla stretta di mano. Luglio, quando il Toro ritornerà ad allenarsi e a preparare la nuova stagione, potrebbe essere il mese decisivo per far sì che la trattativa vada in porto. Il giocatore, da parte sua, sembra incline a rimanere un altro anno sotto la Mole. Nel frattempo il Torino, anche alla luce delle difficoltà sul fronte Mandragora, cerca di tutelarsi e visiona altri giocatori interessanti per linea mediana come Giulio Maggiore.

Dennis Praet
Dennis Praet
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 21-06-2022


36 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
AT72
AT72
14 giorni fa

Che barbone! Siamo veramente alla frutta

Scimmionelli
Scimmionelli
13 giorni fa
Reply to  AT72

Non sei nemmeno originale. A proposito di frutta, ieri qualcuno ha provato a corrompermi con un casco di banane per farmi diventare zerotreino. Non c’e’ riuscito e gli ho risposto che poteva mettersele una dopo l’altra in un posto innominabile.

sigfabr
sigfabr
15 giorni fa

Forse, e dico forse,ma questo articolo non vi sembra che lo abbiamo già letto almeno una trentina di volte❓
🟫🟫🟫

odix77
odix77
15 giorni fa
Reply to  sigfabr

è esattamente cosi… con piccole sfumature.. oscilla tra quasi fatta al rischia di perderlo con le varie sfumature in mezzo.

Scimmionelli
Scimmionelli
15 giorni fa
Reply to  sigfabr

Ma e’ vero, dovrebbero intitolarlo “L’articolo della marmotta”

ardi06
ardi06
15 giorni fa
Reply to  sigfabr

Direi di sì

Mikechannon
Mikechannon
15 giorni fa

A parte la fragilità c’è anche da capire il suo ruolo, nello stretto si perde, solo un terzino coast to coast

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
15 giorni fa
Reply to  Mikechannon

Praet terzino?
Guarda che il fatto di scrivere sempre procairo non è che ti nasconde dal fatto che non capisci una ceppa di pallone.
Poi con ste minkiate….

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
14 giorni fa

Per lui ci sono solo terzini in campo. Mandragora, Praet, sono terzini mancati.
In copisteria sono confusi.

Calciomercato Torino, Maggiore non trova l’accordo per il rinnovo: Vagnati può approfittarne

Calciomercato Torino: Joao Pedro, il Monza è un pericolo concreto. Per ora nessun rilancio