Calciomercato Torino / Continua la trattativa per Manor Solomon: parti al lavoro per trovare una quadra sulle formule e la cifra

Nei piani del Torino, in questo momento, Manor Solomon è l’obiettivo prioritario per il reparto dei trequartisti. L’incertezza, infatti, permane sul futuro di Dennis Praet, mentre quello di Brekalo è già scritto da settimane: serve un sostituto del 14, che tornerà al Wolfsburg, e il club granata – tra i tanti profili che tiene d’occhio – sta provando a intensificare il pressing sull’ala sinistra dello Shakhtar Donetsk. Il classe 1999, che sembrava a un passo dal Fulham – ma la trattativa si è poi arenata – ha un contratto fino al 31 dicembre 2023 con il club ucraino. Che, anche per questo motivo, ha necessità di monetizzare subito e il più possibile, per non rischiare di ritrovarsi tra un anno con in mano il cartellino svalutato dalla prossima scadenza.

Solomon, lo Shakhtar vuole evitare un prestito

I contatti tra le parti procedono da giorni. Cairo e Vagnati si stanno interfacciando soprattutto con l’entourage di Manor Solomon, in modo poi da rendere meno irta la trattativa con lo Shakhtar. Anche a causa dell’invasione russa in Ucraina, è intenzione comune del calciatore e della società di Donetsk di procedere con una cessione. Non scalda, dunque, la possibilità di un prestito con opzione di riscatto, almeno nelle intenzioni di oggi. Per questo, al momento, si sta cercando di trovare una quadra sulla formula del trasferimento a titolo definitivo, per una cifra che potrebbe essere inferiore ai 10 milioni di euro e includere eventualmente una percentuale sulla futura rivendita.

In quel ruolo il Torino è scoperto

Se per altri ruoli – come quello di prima punta, di trequartista di destra o di centrocampista centrale – occorre fare chiarezza sul futuro di chi è ancora in rosa fino al 30 giugno (Belotti, Praet e Mandragora, per fare tre nomi) prima di procedere agli acquisti, per quello che andrebbe a ricoprire Solomon c’è già adesso lo spazio per agire in fretta. Anche perché il calciatore piace, in giro per l’Europa. Per evitare scippi, il Toro sta provando ad affondare il colpo: ma un accordo ancora non c’è.

Manor Solomon e Milan Skriniar in Inter-Shakhtar Donetsk
Manor Solomon e Milan Skriniar in Inter-Shakhtar Donetsk
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 04-06-2022


33 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
4 mesi fa

Anche pagandolo subito, questo ragazzo riuscirà a trovare di meglio , nn è difficile visto il livello della cairesefc. Nel Ranking UEFA siamo al 99° posto, un’ altro fantastico record dell’ cairota, e nn c’è prospettiva di grandi balzi in avanti. Come minimo ci sono 50 società in EUROPA che… Leggi il resto »

maxthevoice
maxthevoice
4 mesi fa

Allora, volevi riscattare Brekalo? Li tiravi fuori quegli 11 milioni che voelvano i Tedeschi no? Facciamo 10? Facciamo 10. Piazzagli ‘sti 8 milioni del cxxxo e portati a casa ‘sto giocatore che è pure più forte. Inoltre, risparmi mezzo milione l’anno d’ingaggio che per quattro anni fanno altri DUE milioni.

Charlie66
Charlie66
4 mesi fa
Reply to  maxthevoice

assultamente d’accordo

Filippo Bull
Filippo Bull
4 mesi fa

Io capisco che quando ti fanno un prezzo di acquisto nn si accetta subito ma si tratta. Però nn puoi,sempre, se chiedono 10 tu offrire la metà. Cairo pensa o crede di essere l’unico furbo al mondo…….. però quando deve vendere chiede sempre cifre alte. Tanto scordiamoci Solomon,Dovbik,Strefezza continuerà a… Leggi il resto »

Pedric
Pedric
4 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

Ma infatti non è vero niente. Quando invece c’era da comprare Zaza i soldi li ha trovati in 20 minuti.

Filippo Bull
Filippo Bull
4 mesi fa
Reply to  Pedric

Anche x Verdi……. allora nn è capace…….ma va bene così…….

corrado
corrado
4 mesi fa
Reply to  Pedric

La differenza è che allora i soldi c’erano perché avevamo fatto plusvalenze da capogiro negli anni di Ventura, oggi invece non ci sono. Il vero peccato è che abbiamo avuto la possibilità di fare il salto di qualità ma non ci siamo riusciti perché abbiamo speso male i soldi che… Leggi il resto »

Filippo Bull
Filippo Bull
4 mesi fa
Reply to  corrado

Appunto,se si spendono male è perché si è incapaci,poca competenza, società da sempre ridotta negli uomini. Quando c’erano Ventura è Petrachi(che di calcio qualcosa sanno) le cose andavano bene. Ci vogliono persone brave,diligenti ma soprattutto competenti,ma è una battaglia persa in partenza.

Belotti “frena” Dovbyk: Toro, il rischio è la concorrenza

Edera al bivio: senza rinnovo può dire addio al Torino