Torino: Vagnati valuta i giocatori in rosa per la prossima stagione

Da Djidji e Aina fino a Zaza e Berenguer: 13 partite per convincere Vagnati

di Giulia Abbate - 28 Maggio 2020

Tanti i giocatori che si giocano la permanenza al Torino: l’ultima parte di stagione sarà l’esame decisivo per convincere il ds Vagnati

Non parla di mercato, Vagnati: è troppo presto per il ds del Torino che prima di fare valutazioni affrettate deve e vuole comprendere chi, tra i giocatori presenti in squadra, può ancora dare il proprio contributo alla causa granata. Ovviamente il discorso non può riguardare i big: da Belotti a Rincon passando per Ansaldi e Sirigu, la spina dorsale del Torino è certamente intoccabile. Al contrario, il discorso non vale per chi dovrà sfruttare l’ultima parte di stagione (in caso di ufficialità sull’inizio del campionato) per convincere non solo Longo ma soprattutto Vagnati.

Vagnati: “Valutiamo quello che abbiamo in casa”

La programmazione è chiara nella mia testa, sarebbe da stupidi non valutare quello che succederà nelle prossime partite – ha dichiarato Vagnati in conferenza stampa. Valutiamo quello che abbiamo in casa, non ci faremo trovare impreparati”. In quest’ottica dunque, sono diversi i giocatori che dovranno superare l’esame del nuovo direttore sportivo granata. A partire dai difensori come Djidji e Bremer.

In stagione si sono alternati diverse volte con andamenti altalenanti a causa dei quali non sono riusciti a strappare un sì pieno né da Mazzarri né da Longo. Situazioni che li ha portati ad un passo dal taglio. Destino, quello che potrebbe portarli lontano da Torino, che adesso torna a bussare prepotentemente alla loro porta. Unico modo per aggirarlo sarà convincere Vagnati disputando, in caso di ufficializzata ripartenza, un’ultima parte di stagione ai massimi livelli.

Aina, Meitè, Zaza e Berenguer: i granata sotto esame

Dalla difesa al centrocampo, se le sirene del mercato suonano per Bremer e Djidji, il discorso svolta o cessione non può non valere anche per Aina e Meité. I due centrocampisti si sono resi protagonisti di una stagione estremamente al di sotto delle aspettative e pericolosamente vicini ai saluti. Da oggi, anche per loro non potrà che esserci un solo obiettivo: ritagliarsi un posto in questo ultimo scampolo di stagione e riuscire nel tentativo di smentire la sensazione che il Toro non possa più contare su di loro.

Leggermente diverso, invece, il discorso che riguarda gli attaccanti. Se Belotti è imprescindibile e per Verdi resta l’obbligo di riscatto, un capitolo a parte è quello che riguarda Berenguer e Zaza. Il primo è arrivato al lockdown sull’onda di una serie di prestazioni positive che lo hanno messo in una luce diversa: non più l’eterno incompiuto ma un giocatore che, se messo nelle condizioni di poter trovare spazio e minutaggio, potrebbe essere un’arma in più per Longo. Su Zaza, invece, è lo stesso Vagnati ad aprire la porta: “Stiamo lavorando sulla soluzione con i due attaccanti ma serve disponibilità importante da parte loro“. Ora dipende tutto da lui.

Alejandro Berenguer
Alejandro Berenguer
0 0 vote
Article Rating

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Peterpann
Peterpann
1 mese fa

Berengario mi sembra un calciatore, Mr. Tatoo invece…. mi sembra un gobbo…