Torino-Bruno Peres, situazione ingarbugliata: bisogna trattare ancora

17
Bruno Peres Torino
CAMPO, 25.9.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 6.a giornata di Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Bruno Peres e Marco Benassi

Calciomercato / È stallo nel discorso tra il giocatore e il Torino: la società granata gli conferma l’interesse, ma Bruno Peres deve ancora parlare con la Roma di molti dettagli. L’ok tarda ad arrivare

Non è ancora del tutto definita la trattativa tra Bruno Peres e il Torino. Niente capricci, niente titubanze, solo, la situazione che già veniva manifestata su queste pagine da diversi giorni: ancora manca un accordo definitivo e totale con il terzino brasiliano, per il quale Toro e Roma hanno trovato un’intesa, questa sì, totale. Il problema è che le trattative di calciomercato si fanno sempre in tre, e per quanto i contatti tra il Torino e l’agente del giocatore ci siano e siano più che costanti, a mancare è finora la parte giallorossa, che ancora poco o nulla ha fatto sapere a Peres circa alcune importanti questioni economiche. Cosa capiterà con i bonus? Cosa con la parte di stipendio che il brasiliano non guadagnerà, trasferendosi nuovamente all’ombra della Mole? Questioni non da poco, che rallentano ogni forma possibile di trattativa.

Calciomercato Torino: Bruno Peres, stallo nella trattativa

Il Torino continua a essere ottimista. Ma è evidente che ancora qualcosa manchi. L’agente del giocatore, prima in Europa, è tornato in Brasile per parlare con Peres e capire il da farsi. Ma ancora si aspetta una chiamata risolutiva non tanto dal Torino, che continua a mostrare concretamente il gradimento per i giocatore, bensì dalla Roma, che non sta facendo capire come sia intenzionata a muoversi. Di qui, lo stallo, l’attesa, da pare di tutti. Perché il Toro avrebbe fretta di concludere, per evitare inserimenti di altre società (attualmente, improbabili), ma soprattutto per essere certo di aver sistemato la situazione sulla fascia destra che dovrà poi gestire Walter Mazzarri.

Torino e Peres, la situazione

Ecco che quindi si dovrà attendere ancora. È chiaro, il Torino è in vantaggio. E potrebbe essere questione di pochissimo perché la situazione si sblocchi. Ma si percepisce una certa irritazione di fondo per una trattativa che sembrava essere in discesa, e che invece ora si è fermata. La settimana prossima, riprenderanno i discorsi, per evitare che quello che sembrava fosse un discorso semplice, diventi una telenovela di calciomercato.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
tore110
Utente
tore110

Ma chi si deve inserire in questa trattativa ? Bruno ha fatto cacare due anni dentro e fuori il rettangolo , guadagna quasi due testoni di ingaggio e si impunta pure sui soldi … lo ripeto , per me questo sarà un altro ingaggio assurdo da caricarsi dopo Niang e… Leggi il resto »

granataenientepiu
Utente
granataenientepiu

certo fare il ds alle dipendenze di bracciamozze poi diventa ancora più tutto complicato…pensa che petracchio ha il carnet degli assegni intestato alla Cairese fc che se supera di 10€ il budget prefissato nel momento di staccarlo gli viene una scarica elettrica di 10000 volt 🤨

granataenientepiu
Utente
granataenientepiu

Ma scusate sto scolabirrasfasciamacchine non si era già preso?🤔 Ho letto che qualcuno ha scritto che il mercato è difficile, sono d accordissimo…però mamma mia mentre sembrava fatta…