Saranno diversi i giocatori che rientreranno al Toro dai prestiti, dovranno decidere insieme al club granata il loro futuro

Meité, Aina, Millico, Djidji, Edera, Iago Falque, Damascan e Segre: questa è la lunga lista dei giocatori che dopo un’esperienza in altre squadre in prestito sono destinati a rientrare al Toro. Infatti, molto difficilmente verranno riscattati. Tutti quanti dovranno sedersi attorno a un tavolo e decidere insieme al club granata il loro futuro. Solo Lucas Boyé dopo essere stato mandato in prestito è stato poi acquistato a titolo definitivo dall’Elche, con il club spagnolo che ha versato nelle casse della società granata 2,5 milioni. Quindi diversi giocatori torneranno all’ombra della Mole e ad essi il Toro dovrà trovare una sistemazione, così come dovrà fare per gli elementi che in questa stagione hanno faticosamente raggiunto la salvezza, dimostrando di non essere all’altezza. Prima di tutto però ci sarà da decidere a chi verrà affidata la panchina del Toro per la prossima stagione. In pole position rimane Ivan Juric.

I rientri tra serie A e B

Tra gli altri a fare rientro al Toro ci saranno Iago Falque, dopo l’esperienza al Benevento mandato in B proprio dalla squadra granata, e Djidji anche lui finito in B con il suo Crotone. Il difensore ivoriano con la maglia del club calabrese in questa stagione ha collezionato 20 presenze in campionato, riuscendo a segnare anche un gol contro lo Spezia. Djidji con l’arrivo di Cosmi sulla panchina del Crotone ha avuto un vero e proprio rilancio e ora vorrà giocare anche lui le sue carte per provare a rimanere al Toro. Dopo aver conquistato con il Milan la Champions League Meitè è pronto a tornare in granata. Faranno invece rientro dopo un’esperienza in serie B Edera dalla Reggina e Millico dal Frosinone. Per entrambi l’esperienza nella serie cadetta è stata costellata da infortuni, soprattutto per Edera il quale a inizio maggio ha riportato un grave infortunio che lo terrà per molto tempo lontano dai campi. A tornare dopo un’esperienza in B alla Spal sarà anche Segre.

Dall’estero ritornano Ola Aina e Damascan

Infine a rientrare in granata dopo esperienze lontano dall’Italia saranno Ola Aina e Vitalie Damascan. Se l’attaccante moldavo in Olanda all’RKC Waalwijk non ha brillato, collezionando solo 2 gol in 19 presenze partendo quasi mai da titolare, ha fatto molto meglio il difensore nigeriano nella sua esperienza al Fulham. Nonostante la squadra inglese dopo solo un’anno in Premier League è retrocessa, Ola Aina è stato uno dei giocatori più bravi a mettersi in mostra con 31 presenze, 2 gol e un assist. Il Fulham difficilmente eserciterà il diritto di riscatto spendendo 12,5 milioni, ma c’è da sottolineare il fatto che il difensore nigeriano, grazie a diverse ottime prestazioni, è seguito da diverse squadre inglesi. Adesso la palla passa al Toro per decidere il futuro di tutti questi giocatori.

Jacopo Segre
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 24-05-2021


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
torodiatene
torodiatene
30 giorni fa

forse terrei ola aina, almeno è veloce.
Gli altri via–dovunque li prendano. Terrei Gojak, e Vojvoda come riserve. soprattutto via Zaza.

flofloo
flofloo
30 giorni fa

Io riprenderei sicuramente Aina che sa giocare anche a sx e Jago Falque, solo se a posto fisicamente sarebbe un’ottima riserva.

Troposfera Granata
Troposfera Granata
30 giorni fa
Reply to  flofloo

Jago da novembre 2018, mese del rinnovo e adeguamento contrattuale, ha tirato i remi in barca. A questo fatto si sono aggiunti numerosissimi infortuni. A benevento è stato contestato perfino dallo staff medico, perché continuava a dire di stare male anche quando le misurazioni e gli esami lo davano per… Leggi il resto »

Trapano
1 mese fa

Pwer fare fuori tutta questa marmaglia ci vorrebbe Raiola come DS

Ansaldi verso il rinnovo: il terzino ha convinto tutti

Il Torino riparte da Mandragora, ma il riscatto (per ora) è rimandato