Ljajic, Niang, Boyé: dalle eventuali cessioni un tesoretto di circa 30 milioni

5
Ljajic Torino
Ljajic, Torino (ph Campo)

Calciomercato Torino / Ljajic, Niang e Boyé sono stati tutti ceduti in prestito con opzioni per il riscatto in favore delle nuove società

L’ultimo weekend di campionato, prima della pausa in tutta Europa per gli impegni delle varie Nazionali, è stato quello dell’esordio di Lucas Boyé con la maglia dell’AEK Atene. Finora l’attaccante argentino era stato bloccato da un infortunio e non aveva mai potuto indossare la maglia giallonera del club greco: il ritorno in campo dell’attaccante argentino interessa, molto, anche il Torino, pur non rientrando più il giocatore nei piani della società granata. Perché? Perché dalla sua eventuale cessione a titolo definitivo la prossima estate, così come da quelle di Adem Ljajic e M’Baye Niang, il presidente Urbano Cairo può ricavare un tesoretto complessivo di circa 30 milioni di euro.

Calciomercato Torino: Boyé ha esordito con l’AEK Atene

Boyé lo scorso luglio si è trasferito dal Torino all’AEK Atene con la formula del prestito oneroso (a 1,5 milioni di euro) con diritto di riscatto in favore della società greca fissato a 7,5 milioni. I dirigenti granata non possono quindi che augurarsi che l’argentino giochi (bene) il più possibile con la formazione greca, che è anche impegnata in Champions League, in modo che a luglio il presidente Evangelos Aslanidis possa decidere di aprire il portafoglio e versare nelle casse del Torino quei 7,5 milioni di euro necessari per esercitare l’opzione del riscatto.

Boyé AEK Atene
CAMPO, 3.12.18, Torino, Allianz Stadium, TIM Cup, JUVENTUS-TORINO, nella foto: Miralem Pjanic, Lucas Boye

Calciomercato Torino: Niang e Ljajic verso Rennes e Besiktas

Altri 15 milioni di euro potrebbero invece arrivare dal Rennes per M’Baye Niang. L’attaccante senegalese, nonostante sia arrivato proprio nelle ultime ore del calciomercato estivo, sta giocando con regolarità nel club transalpino, sia in campionato che in Europa League. Lo stesso Niang in una recente intervista ha dichiarato di aver ritrovato il sorriso in Francia e al momento ci sono dunque buone possibilità che il Rennes esercito l’opzione per il diritto di riscatto.

Infine, quasi 7 milioni di euro potrebbero arrivare dal Besiktas per Adem Ljajic. In questo caso sarebbe più corretto dire dovrebbero, anziché potrebbero: il club turco, che ha preso il trequartista in prestito oneroso a circa 1,5 milioni di euro, è infatti obbligato a riscattare il calciatore alla diciassettesima presenza in bianconero. Al momento Ljajic è già sceso in campo sei volte con la maglia del Besiktas: quattro in campionato e due in Europa League.

Calciomercato Torino: 43 i milioni che servono per tutti i riscatti

Il tesoretto di circa 30 milioni di euro che il Torino potrebbe guadagnare dalle eventuale cessioni a titolo definitivo di tutte e tre questi giocatori, consentirebbe di coprire le spese per i riscatti di Simone Zaza, Roberto Soriano e Cristian Ansaldi: per l’attaccante servono 12 milioni, per il centrocampisti 14 e per il terzino 2. Un totale di 28 milioni di euro. Ne resterebbero quindi altri 2 a disposizione del presidente Urbano Cairo che potrebbero essere utilizzato per coprire una parte della spesa necessaria per riscattare Ola Aina: 10 milioni di euro. Altri 5 ne servirebbero per riscattare Koffi Djidji.

più nuovi più vecchi
Notificami
mcmurphy
Utente
mcmurphy

Tranquilli,il prossimo anno ce li ritroviamo tutti al raduno……

io
Utente
io

di questi tre solo Ljiaic è vendibile …..gli altri sono due ” pacchi” !!!

Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

A me risultano Boyé a 6 mln e Ljajic a 6,5 mln, al netto di eventuali prestiti onerosi.