Il difensore svizzero, alla sua quarta stagione nel Torino, ha il contratto in scadenza a giugno: si cerca l’intesa

Ricardo Rodriguez sta vivendo la sua quarta stagione a difesa del Toro. Arrivato dal Milan nell’annata 2020/2021, lo svizzero si è inserito subito bene negli schemi tattici del Toro. L’ex Wolfsburg ha iniziato da terzino, per poi proseguire la sua carriera in granata da braccetto della difesa a tre al fianco di Buongiorno. Con il tempo è diventato sempre più importate per i granata e per Juric, che lo considera un vero e proprio leader. È lui, con ogni probabilità, il giocatore in assoluto più esperto della squadra. E i dati lo confermano: l’allenatore croato, da quando è iniziata la nuova stagione, lo ha schierato sempre titolare. Rodriguez non ha mai saltato una partita. Con 1528 minuti è il giocatore ad aver giocato di più dopo Milinkovic-Savic. In granata ha collezionato finora 112 presenze, condite da 2 assist. Ma a preoccupare i tifosi del Torino è il futuro del classe ’92, che ha il contratto in scadenza a giugno 2024. In queste condizioni, Cairo rischierebbe di perderlo a parametro zero.

Obbiettivo rinnovo

Il Torino sta lavorando da tempo al suo rinnovo di contratto. Il club non vorrebbe perdere un giocatore così esperto e i discorsi per trovare un accordo vanno avanti da mesi. Accordo che, nonostante vari tentativi, non è ancora stato trovato. Ma quel che è certo è che da parte del Toro ci sia la ferma volontà di continuare insieme. La società si sta muovendo proprio in questi giorni per quanto riguarda i prolungamenti dei contratti. Nelle ultime ventiquattro ore hanno infatti rinnovato Linetty, Vojvoda e anche Antonio Sanabria, fresco di firma fino a giugno 2026. Ora i tifosi sperano in una rapida firma dello svizzero, per non incorrere in eventuali rischi in estate.

Ricardo Rodriguez of Torino FC gestures during the Serie A football match between Juventus FC and Torino FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-01-2024


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Claccone
Claccone
1 mese fa

A mio parere in una squadra di media classifica come è oggi il Toro di giocatori insostituibili non ce ne sono…

L’unico insostituibile semmai è Buongiorno, non per ragioni tecniche, ma per quel senso di appartenenza di cui ha dato prova la scorsa estate

Last edited 1 mese fa by Claccone
gpt71
1 mese fa

Rodriguez va per i 32 anni … offrirgli un rinnovo sarebbe pura follia …

direibene18
1 mese fa
Reply to  gpt71

Con un rinnovo di due anni arriva a 34 che per un giocatore sano nn sono molti. É comunque il capitano e nn penso che sia solo per le presenze o anzianità.

Urbano XV
1 mese fa
Reply to  gpt71

La domanda non dovrebbe essere quanti anni ha ma se fa il suo e per quanto tempo lo potrà fare. Non credi che la follia sarebbe non rinnovarlo per spendere 7/8 milioni per comprare uno che rende uguale prima di aver capito se quelli che abbiamo Schuurs e Buongiorno rimangono… Leggi il resto »

T
T
1 mese fa

L’aggettivo “insostituibile” costituisce ossimoro con qualunque elemento della rosa (e della società). Poi ci sta che vengano fatti questi rinnovi per non perdere a zero i giocatori (che comunque non hanno la fila di pretendenti), ma andrebbero descritti in modo più misurato…

leftwing
leftwing
1 mese fa
Reply to  T

La misura non fa parte di questo mondo. Certamente non del mondo del calcio né di quello dei gazzettieri che ci campano sopra. Però Rodriguez ha l’esperienza e l’intelligenza sufficienti a farne un giocatore molto utile per noi.

Torino, Sanabria ha rinnovato: è UFFICIALE

Calciomercato Serie A / Brekalo in uscita dalla Fiorentina. Milan su Terracciano