La salvezza è fondamentale per il Torino, se vorrà riscattare Mandragora. Il centrocampista granata sta facendo molto bene

Rolando Mandragora al Torino sta convincendo tutti tanto che il ct dell’Italia Mancini recentemente lo ha riconvocato in Nazionale. Gli obiettivi del numero 38 granata sono sicuramente la salvezza con il Torino ed essere convocato ai prossimi Europei. Per raggiungere questi due traguardi, Mandragora dovrà continuare sulla strada intrapresa. Dal canto suo il Torino dovrà lavorare per riuscire a blindare il centrocampista ex Udinese che adesso per i granata è un elemento fondamentale date le sue ottime abilità tecniche e il grande fiuto per il gol. Sicuramente la sua permanenza in granata sarà dettata in primis dalla categoria in cui il Torino giocherà il prossimo anno. Questa è sicuramente una motivazione in più per raggiungere la salvezza.

Le opzioni per esercitare il riscatto

Il club granata potrà esercitare il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del calciatore entro il 30 giugno 2021, versando la cifra di 16 milioni di euro, pagabile in cinque esercizi. In alternativa potrà essere esercitato il diritto di opzione per l’acquisto a titolo definitivo entro il 30 giugno 2022, fra poco meno di 18 mesi, pagando una cifra di 14 milioni di euro. L’obbligo di riscatto del cartellino invece scatterà qualora vengano raggiunti gli obiettivi fissati entro il 30 giugno 2022. In quel caso il Toro dovrà versare 9 milioni di euro, pagabili in quattro esercizi, più un massimo di un altro milione per il raggiungimento di specifici obiettivi sportivi. (Di tutte le opzioni per il riscatto di Mandragora avevamo parlato in un articolo a parte).

Le prestazioni di Mandragora

Mandragora è stato un acquisto, come quello di Sanabria, voluto fortemente da Nicola, anche perché il tecnico di Luserna San Giovanni l’aveva già allenato nell’esperienza a Crotone e in quella all’Udinese, che tra l’altro è proprio il prossimo avversario dei granata. Il numero 38 del Torino, arrivato in granata il 1 febbraio scorso, ha collezionato 8 presenze segnando due gol contro Crotone e Sassuolo. Inoltre Mandragora è spesso riuscito a costruire ottime azioni da gol oltre risultando in diverse occasioni un giocatore su cui fare affidamento a centrocampo. Il Torino dovrà salvarsi per blindare un giocatore così importante.

Rolando Mandragora
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 09-04-2021


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
13 giorni fa

fino ad oggi ha fatto abbastanza bene… in realtà non vedo tutta questa REGIA , ma piu un giocatore dinamico dai piedi ottimi che si inserisce moltissimo e ha un buon tiro da fuori…ha dato sicuramente un buon contributo , niente che fa gridare al colpaccio ma molto molto meglio… Leggi il resto »

extremoduro
extremoduro
13 giorni fa

Se verdi ritrova la forma fisica e mentale nel nuovo ruolo da mezzala, credo che verdi baselli mandragora sarebbe un buon centrocampo a 3

odix77
odix77
13 giorni fa
Reply to  extremoduro

verdi mezzala con quel fisico? mah!!!!!continuo a preferire lukic anche se al momento non sta offrendo buone prestazioni.

Torino, dalla Spagna: su Nkoulou c’è anche il Betis Siviglia

Bremer è granitico. E il Toro pensa al rinnovo, verso il mercato