Sul tavolo del direttore tecnico le scadenze del Gallo e Ansaldi e i riscatti. Juric ha bisogno di risposte il prima possibile

Maggio a fare da segnalibro tra le ultime due pagine di un capitolo e quelli successivi, prima di un nuovo romanzo in tinte granata ancora da scrivere. In queste settimane che ci separano dall’inizio della stagione estiva e, dunque, di una nuova sessione di calciomercato, il Torino è chiamato a fare pace il più in fretta possibile con diversi punti interrogativi che tengono in apprensione un curioso ambiente granata. Come sarà il Toro senza Andrea Belotti? Oppure, sarà davvero il primo Toro senza il suo capitano? Ancora ad oggi non c’è risposta esauriente, ma per fortuna di Davide Vagnati, non è l’unica questione che lo agiterà nelle prossime settimane. Non avrà modo di annoiarsi…

Che ne sarà di Pobega?

In scadenza di contratto nella rosa granata figura anche Cristian Ansaldi. L’argentino è arrivato a Torino nel 2017, quando a guidare la formazione granata era Sinisa Mihajlovic. Sembrano, o forse è così, passate ere geologiche da quell’approdo successivo a una non proprio fortunata esperienza nella Milano nerazzurra. Nella possibile ultima stagione in granata, Juric ha trovato poco spazio per lui. Vuoi per gli infortuni, Covid, o le ulteriori conferme giunte da Vojvoda, Ansaldi è sceso in campo in 17 occasioni (4 dal primo minuto), mettendosi comunque al servizio della squadra con 3 assist.

A 35 anni offre comunque esperienza e qualità: fattori non da poco in un contesto che, almeno di facciata, punta a tornare ambizioso. Lo dimostrerebbe soprattutto un pressing deciso a Casa Milan per riottenere in vista della prossima stagione Tommaso Pobega. Il centrocampista ex Spezia, come si è ripetuto in tutte le salse, è venuto a Torino per una toccata e fuga. Il Milan pare voglia puntare su di lui, nonostante un centrocampo che pullula di interpreti di un certo spessore, almeno per il contesto della Serie A. Il Toro al momento assume un atteggiamento guardingo, ma non c’è poi così tanto da aspettare.

Praet e Brekalo da riscattare al più presto

E’ altamente probabile che Ivan Juric auspichi a conoscere i nomi che comporranno la sua rosa il prima possibile. Non solo perché possedere un organico già al completo con un certo anticipo può essere un innegabile vantaggio, ma anche perché nella prossima stagione diventa altrettanto una necessità. Juric sarà infatti già a lavoro nei primi di luglio e spera, una volta tornato negli spogliatoi del Fila, di non fare i conti con sorprese in negativo. Da Mandragora a Ricci passando per Brekalo, su cui balla la cifra del riscatto da riconoscere al Wolfsburg. Vagnati non potrà deluderlo soprattutto sui riscatti (la cui cifra totale è decisamente alta).

Stesso discorso per l’altro pupillo del tecnico Dennis Praet, il cui apporto nelle ultime uscite, successive al rientro da record, ha confermato come sia un elemento imprescindibile per la prossima stagione per il suo lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco. Restano molto più fumose invece le situazioni che si legano ai nomi di Pellegri, Fares e Pjaca. Tutti e tre sono in prestito con diritto di riscatto e, allo stesso tempo, quelli che (Fares per colpe non sue) hanno convinto di meno. Saranno così giorni bollenti per Davide Vagnati, molto più estivi che primaverili. Di fronte all’ex direttore della Spal lo scottante compito di non mandare in fumo i passi avanti compiuti con alcuni giocatori e, allo stesso tempo, quello di bruciare i tempi per un Toro più completo possibile al raduno di inizio luglio.

Davide Vagnati
Davide Vagnati
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-05-2022


125 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
90ss
90ss
5 giorni fa

@gd @michele mica @madde @TRAPANO @guidone @Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) Siete un po’ noi si ed ammorbate la chat con la vostra faida personale. Passate il tempo ad insultarvi per le vs divergenze di pensiero, anche usando ed abusando di presunti deficienze psicologiche (portate rispetto x chi li ha veramente..). È… Leggi il resto »

guidone
guidone
5 giorni fa
Reply to  90ss

torneremo a parlare di Toro,quello vero,quando lo squalo passerà la mano,o cambierà modo di condurre la società,che da 17 anni abbondanti dà più delusioni e vergogne che soddisfazioni.io leggo con interesse le opinioni di tanti che scrivono in questo sito.non intervengo perchè di calcio preferisco sempre parlare di persona con… Leggi il resto »

guidone
guidone
5 giorni fa
Reply to  90ss

mi correggo,hai citato anche lui…ok,cambieremo registro quando anche quell’individuo cambierà registro.a risaluto.

Trapano
Trapano
5 giorni fa

Se gli zerotreini sono i “nemici” di GD, sono fiero di essere catalogato in questo modo, P.S. avviso ai naviganti zerotreini, lasciate stare il bimbo che gioca a fare il grande dalla sua cameretta

guidone
guidone
5 giorni fa
Reply to  Trapano

ciao Trapanone,mi spiace di averti distolto oggi al lavoro,ma mi ha fatto piacere vederti!!

Trapano
Trapano
5 giorni fa
Reply to  guidone

Ma figurati Guido, è sempre un piacere vederti 💪🏻

michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"
michele-miva "mi sembrava il toro pauroso di ventura"
5 giorni fa

Passo a prendere un gelato e leggo ancora il tale personaggio che starnazza. La gente sa….la gente legge….ma se non sanno neanche di che parli…il tuo problema compulsivo é take che ti credi al centro di un dibattito, il punto di riferimento di un movimento. Parli di dignità, di essere… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 giorni fa

nel frattempo che scrivi queste 11 righe OT resti un mezzo uomo per i motivi già ampiamente esposti

Dal Portogallo: il Torino segue Bruno Varela, portiere del Vitoria Guimares

Samp, con la salvezza può arrivare Linetty: il centrocampista è in uscita dal Torino