Calciomercato Torino / Juric lo vede come terzo attaccante dietro a Sanabria e Belotti (o risorsa per l’assalto finale): così si riflette sul futuro

L’attaccante perfetto per giocare con le due punte a disposizione di un allenatore al quale proprio non piace giocare con due punte. La breve storia triste ha come protagonisti Simone Zaza e Ivan Juric: l’uno è l’attaccante amante del duetto, l’altro è l’allenatore che crede nella legge ferrea del 3-4-2-1. Una punta e due trequartisti di gamba, dribbling e capacità d’inserimento. In questo Torino c’è ben poco spazio per Simone il lucano, che si è ripreso a metà ottobre da un lungo infortunio ma è tornato a disposizione facendo solo la risorsa da ultimi dieci minuti. Nulla di più (e mica ogni partita).

Il ruolo di Zaza nel Torino

Zaza è sceso in campo solo due volte, dal 17 ottobre alla trasferta di La Spezia: a Milano contro il Milan e al “Picco” contro gli aquilotti. In entrambi i casi ha giocato una decina di minuti, in entrambi i casi è stato il cambio offensivo per cercare di ribaltare un risultato sfavorevole. Sia a San Siro che sabato scorso, è entrato sul risultato di 1-0 per gli “altri” e si è messo accanto a Sanabria, in una forzatura tattica che Juric si è autoimposto non per estetica ma per praticità.

La conseguenza? L’ipotesi di una cessione a gennaio

Il suo ruolo, a meno di infortuni di chi gli sta davanti nelle gerarchie, è questo e nessun altro: fare la riserva di Belotti e Sanabria ed entrare all’occorrenza per dare maggior peso offensivo. Poca roba. Ecco perché, inevitabilmente, il club sta riflettendo sul futuro di un calciatore che a bilancio costa 1,7 milioni a stagione e ha un contratto in scadenza nel 2023. A gennaio è probabile che il Toro faccia un nuovo tentativo – dopo quello estivo – per trovargli una sistemazione altrove: la cessione, che resta solo un’ipotesi al momento, consentirebbe a Cairo e Vagnati di risparmiare per nuovi investimenti e al calciatore di non essere solo una risorsa da dieci minuti appena.

Simone Zaza
Simone Zaza
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa (@granatadellabassa)
21 giorni fa

Il discorso Zaza è simile a quello di altri suoi colleghi. Ingaggio alto e ultime stagioni deludenti ovvero invendibile. Potrebbe scapparci giusto un prestito a gennaio, magari qualche pericolante disperata.
Inutile farsi seghe mentali, vediamo cosa succede a gennaio.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
21 giorni fa

Per Zaza possono pensare al mercato del pesce,ma a scaricare cassette.

toro e basta
toro e basta (@toro-e-basta)
21 giorni fa

Con quello stipendio non se lo prende nessuno

toro e basta
toro e basta (@toro-e-basta)
21 giorni fa
Reply to  toro e basta

Si può cedere a qualche squadretta di B e con il Toro che pagherebbe una parte dell’ingaggio 😂

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
21 giorni fa
Reply to  toro e basta

Eh già. Di conti vecchi che continua a pagare, il nano è pieno. Ne aggiunge altri? Gli tocca tirarli fuori di tasca propria. La cairese è leggermente in rosso.

toro e basta
toro e basta (@toro-e-basta)
21 giorni fa

Digli allora dove ha nascosto i soldi che magari non si ricorda

Toro, Izzo verso Cagliari: ma solo se resta Mazzarri

Praet, la condizione e il riscatto: il Torino valuta, in ballo 15 milioni