Tra i giocatori del Torino Primavera a disposizione di Scurto ce n’è uno che si è subito ambientato: è l’ex Spal Dell’Aquila

Tra i granata che hanno iniziato nel migliore dei modi la stagione 2022/2023 ce n’è uno in particolare che sta stupendo tutti e del quale si sente parlare sempre di più tra gli addetti ai lavori. Il suo nome è Francesco Dell’Aquila. Talento classe 2004 che il responsabile del settore giovanile granata Ruggero Ludergnani ha voluto portare all’ombra della Mole a tutti i costi. Dell’Aquila formalmente è passato al Toro nel gennaio del 2022 all’interno dell’operazione legata a Demba Seck, che ha portato in granata anche due rinforzi per la Primavera. Uno appunto è Dell’Aquila, che però ha lasciato la Spal a giugno, e l’altro è Gvidas Gineitis che invece è approdato subito al Toro. Dopo essersi preso lo scudetto Under 18 con la Spal, collezionando 27 presenze e segnando 21 gol, Dell’Aquila anche dopo il trasferimento in granata sta continuando a fare bene.

Dell’Aquila: un giocatore perfetto per il gioco di Scurto

Nella prima partita del nuovo campionato contro il Cagliari Dell’Aquila è entrato in campo a gara in corso e più volte ha messo in difficoltà la difesa rossoblù, soprattutto grazie alla sua ottima velocità. Contro l’Atalanta invece l’attaccante ex Spal prima ha trovato il gol del 2-2 e poi ha segnato la rete che ha portato i granata a vincere la partita. E col Cesena, sfida che ha permesso al Toro di vincere in rimonta, ha segnato addirittura da centrocampo. Nel 4-3-1-2 di Scurto, l’ex Spal agisce sulla trequarti. Oltre ad avere un ottimo fiuto per il gol e la dote della velocità, di cui si è accennato prima, ha anche un ottimo dribbling.

Ruggero Ludergnani
Ruggero Ludergnani


TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-09-2022


16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Jones
Jones
12 giorni fa

è fortissimo,ma se non cresce fisicmente la vedo dura per lui confrontrsi a certi livelli di professionismo

PaulinStantun
PaulinStantun
12 giorni fa
Reply to  Jones

La penso allo stesso modo: con quel fisico li o sei un fenomeno senza senso o fare l’attaccante è dura… non illudiamoci…

rimbaud
rimbaud
12 giorni fa

Forte è forte. Mi auguro sappia mantenere i piedi per terra e che il ragazzo sia accompagnato con tutti i mezzi possibili verso il professionismo. Imparare dagli errori per evitare che questo faccia la fine dei vari Millico edera parigini. Anche quando manca un background familiare a questi ragazzi ,… Leggi il resto »

ale_maroon79
ale_maroon79
13 giorni fa

Ieri ha fatto un gol spettacolare con un pallonetto da centrocampo. Sembra promettente, ma lasciamolo in pace e speriamo che dietro abbia una famiglia e un procuratore decenti, altrimenti rischiamo l’ennesimo fenomeno da baraccone che poi si sgonfia, tipo Parigini, Edera, Millico etc etc.

Vlasic, la certezza di questo Toro: solo Handanovic gli nega il gol

Da Caccavo a Dell’Aquila: chi sono gli attaccanti della Primavera da cui può attingere Juric